TECNOLOGIA: QUANDO L’INNOVAZIONE ABBASSA LA DISOCCUPAZIONE ESPORTANDOLA

Di Tiziana Ciprini:

#

Quando si discute dell’impatto che la robotizzazione avrà sull’occupazione, molti portano come esempi quelli della Corea del Sud e del Giappone, dove a importanti investimenti in automazione corrisponde un tasso di disoccupazione molto basso.

Questa tesi ha in parte fondamento, tant’è che la Corea ha intercettato per prima le opportunità dell’evoluzione tecnologica degli ultimi anni, anticipando gli altri Paesi e puntando sull’automazione spinta, un trend che le ha garantito crescita e stabilità economica per circa 10 anni.

Non a caso, una delle migliori risposte alla crisi del 2008 l’ha avuta proprio la Corea del Sud che ha puntato su ricerca e sviluppo e su automazione: l’aumento delle esportazioni e, in sostanza, quello della disoccupazione verso tutti i Paesi che non investono in automazione nelle proprie fabbriche, ha permesso una difesa dell’occupazione interna.

Ora però qualcosa sta cambiando dato che l’economia coreana nel 2017 è cresciuta del 3.1% ma i nuovi assunti sono saliti solo del 1.2%: il tasso di disoccupazione in Corea del Sud è storicamente uno dei più bassi al mondo, tuttavia è in crescita. Per contenerla, probabilmente la Corea investirà ulteriormente in ricerca e sviluppo con l’obiettivo di migliorare la propria bilancia commerciale.

Non possiamo immaginare che lo stesso avverrà anche per l’Italia, con un tasso di disoccupazione maggiore e in ritardo sull’adozione dell’automazione avanzata rispetto ad altri Paesi, dato che destina solo l’1.3% in ricerca e sviluppo sul PIL, quando la Germania investe il doppio e la Corea del Sud il triplo.

E’ necessaria una politica di innovazione e automazione delle nostre imprese per poter intercettare il cambiamento e iniziare ad attuare politiche importanti di reshoring delle nostre produzioni in Asia: sono questi gli elementi su cui impegnarsi con urgenza.

L’articolo TECNOLOGIA: QUANDO L’INNOVAZIONE ABBASSA LA DISOCCUPAZIONE ESPORTANDOLA sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini

Recommended For You