TAGLIO CUNEO FISCALE: PIÙ SOLDI NELLE BUSTE PAGA DI 16 MILIONI DI LAVORATORI

Dal 1° luglio circa 16 milioni di lavoratori dipendenti del settore privato e pubblico godranno del taglio delle tasse in busta paga.

Tutto ciò si traduce in aumenti di stipendio significativi, fino anche a 100 euro netti al mese, ossia 600 euro in sei mesi, e questo sarà possibile grazie ai 3 miliardi stanziati nella #LeggediBilancio.

Fino a 28mila euro il bonus sarà di 100 euro, mentre per quelli tra 28mila e 40mila euro si introduce una detrazione fiscale equivalente di 100 euro che decresce fino ad arrivare al valore di 80 euro in corrispondenza di un reddito di 35mila euro.

Oltre questa soglia l’importo continua a decrescere fino ad azzerarsi al raggiungimento dei 40mila euro di reddito: in questo modo oltre 4 milioni di lavoratori finora esclusi da qualsiasi beneficio godranno di un corposo taglio delle tasse.

Ma non ci fermeremo qui: la nostra intenzione è realizzare una riforma fiscale complessiva dell’Irpef che vada a beneficio di tutti i cittadini, in particolare degli incapienti ovvero coloro che hanno redditi molto bassi e non pagano le tasse, e delle famiglie.

Dopo lo stop all’aumento dell’#Iva, diventa realtà un’altra misura fondamentale per aiutare i cittadini e fare ripartire l’economia.

TAGLIO CUNEO FISCALE: PIÙ SOLDI NELLE BUSTE PAGA DI 16 MILIONI DI LAVORATORI - m5stelle.com - notizie m5s

L’articolo TAGLIO CUNEO FISCALE: PIÙ SOLDI NELLE BUSTE PAGA DI 16 MILIONI DI LAVORATORI sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini