Supporteremo la Breast Unit di Palazzo Baleani,cercando di potenziarne il servizio-M5S Lazio

Di M5S Lazio:

Oggi in Commissione Sanità abbiamo ascoltato la professoressa Maria Luisa Basile, responsabile del coordinamento diagnostico-terapeutico Centro Palazzo Baleani, ovvero la Breast Unit per la prevenzione del cancro alla mammella, fiore all’occhiello di tutta la Regione: in soli 30 giorni la squadra coordinata dalla Professoressa riesce a fornire prevenzione, piano terapeutico e ad assistere le pazienti già in cura. Un’audizione, questa di oggi, richiesta dal vice presidente della commissione sanità, Loreto Marcelli, portavoce M5S Lazio.
Purtroppo questo esempio di servizio sanitario d’eccellenza, vicino al cittadino e capace con poco di fare la differenza, verrà chiuso per lavori e riassorbito all’interno della struttura del Policlinico Umberto I.
Come M5S ci siamo battuti durante l’estate, con la nostra portavoce Valentina Corrado, per evitare che questa unità venisse chiusa ma il processo di includerla nel Policlinico è in corso. Dal vice dirigente del Policlinico, in sostituzione del Dottor Vincenzo Panella chiamato in audizione, Ferdinando Romano, abbiamo ottenuto una dichiarazione d’intenti: quel servizio eccellente non andrà perduto. Se non sarà importante la sede, a detta del Dottor Romano, purché il servizio continui. Ci auguriamo possa esserci un ripensamento visto che le lodi della struttura, che può essere esempio per altre strutture che vanno gratificate, sono state elargite da molti e anche dall’assessore Alessio D’Amato.
I ritardi del reparto di oncologia al Policlinico Umberto I sono ancora significativi, mentre nella Breast Unit in chiusura, che andrebbe ad essere assorbita in quel reparto, di ritardi non se ne sono mai registrati.
Proprio per questo mettiamo sul tavolo un ulteriore azione nel tempo: ci attiveremo affinché il servizio della Breast Unit venga potenziato, all’interno della struttura dove verrà accolto!
Siamo sconcertati tuttavia su quanto trasmesso dal Dottor Panella, dirigente dell’ASL, alla Professoressa Maria Luisa Basile, la quale ha consegnato agli atti della Commissione una lettera ricevuta dallo stesso Panella, e  a causa della quale si è sentita intimidita per essersi resa disponibile all’audizione in commissione.
“Basta con l’omertà inculcata tra gli addetti ai lavori, che invece dovrebbero essere ascoltati per migliorare il sistema sanitario – spiega il portavoce Marcelli. Per questo ringraziamo e continueremo ad essere vicini, non solo con le parole, ma con le nostre azioni, alla professoressa Basile e a tutte le cittadine che avranno bisogno del servizio accurato e corretto della Breast Unit di Palazzo Baleani.



FONTE : M5S Lazio