SUPERAMENTO DEL DIVARIO RETRIBUTIVO DI GENERE: PRESTO NOVITA’ IN COMMISSIONE LAVORO

Di Tiziana Ciprini:

(#genderpaygap): presto novità in Commissione Lavoro

Nei prossimi mesi in commissione Lavoro alla Camera sarà discusso un tema importante sul quale noi deputate di diverse forze politiche, MoVimento 5 Stelle, Partito democratico e Forza Italia, ci siamo trovate d’accordo: il superamento del divario retributivo di genere. Si tratta di un punto presente nel programma di governo sul quale si sta spendendo molto anche il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo.

L’obiettivo è partire dalle diverse proposte di legge che sono già state depositate per arrivare a un testo unico che consenta finalmente di eliminare le discriminazioni salariali per le donne.

Nella legge che ho depositato già nella scorsa legislatura e che sarà abbinata a quella delle colleghe che condividono con me questa importante battaglia per le donne lavoratici, propongo una legislazione promozionale per le aziende che seguano percorsi virtuosi per rimuovere le discriminazioni salariali e di carriera. In pratica, un’azienda potrà usufruire di premi se raggiunge un certificato di qualità, una sorta di bollino rosa contro le discriminazioni.

Propongo inoltre di favorire concretamente la partecipazione delle donne al mondo del lavoro, con incentivi alle aziende che agevolino il reinserimento lavorativo delle lavoratrici ferme per maternità e premiando le donne che scelgano di continuare a lavorare dopo aver avuto un figlio, perché diventare madri non debba più essere considerata una colpa in Italia.

Dal confronto con le altre forze politiche arriveremo presto ad un testo base che auspico migliorerà concretamente gli interessi delle donne.

Qui il testo della mia proposta di legge👇

http://documenti.camera.it/leg18/pdl/pdf/leg.18.pdl.camera.522.18PDL0009240.pdf?fbclid=IwAR1XNO2_kPmRtpDBhvXGicjwSgi_Cz_Df8SxdAxSWQu5y5vtXcmbbkiP5FA

L’articolo SUPERAMENTO DEL DIVARIO RETRIBUTIVO DI GENERE: PRESTO NOVITA’ IN COMMISSIONE LAVORO sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini