Siamo cittadini nelle istituzioni, è questa la profonda differenza.

di Davide Zanichelli:

Da questa storia impariamo che, con le continue giravolte la lega dice e fa tutto e il contrario di tutto.
Dice che dura 5 anni, poi presenta la mozione di sfiducia a Conte, vota il taglio dei parlamentari, poi ci ripensa, non lo vota più e poi lo vuole rivotare di nuovo.
E alla fine della fiera vogliono stare al Governo coi 5 stelle.

Nel frattempo il Pd prima dice che siamo di destra, nel 2018 da Fazio Renzi disse NO a un contratto coi 5 Stelle e per un anno ci hanno riempito di insulti nonostante abbiamo introdotto tutele nel mondo del lavoro e contrastato la povertà. Cose “di sinistra”.
Oggi Renzi dice che rimpiange Berlusconi.
Ma alla fine della fiera vogliono fare un Governo coi 5 stelle.

Finisce che i più affidabili siamo noi dei 5 Stelle, che, per carità, abbiamo tanti difetti, ma siamo cittadini nelle istituzioni, e questa è la profonda differenza.

Io non so come andrà a finire, per me lega e PD sono uguali, ma la lega è stata scorretta durante questo Governo, e questo lascia un segno.
So che a me preme portare a casa provvedimenti per un’Italia a 5 Stelle.
➡️Taglio dei parlamentari e soprattutto degli STIPENDI dei parlamentari e introduzione del referendum propositivo.
➡️Riforma della giustizia: rapidità e certezza della pena.
➡️Salario minimo garantito: basta alla concorrenza al ribasso sui salari.

Dopo questi, che sono provvedimenti già scritti e la sterilizzazione delle clausole IVA, per me si può anche votare.

Se si va avanti, quello che importa è il “cosa”, altrimenti non ha senso.
La legge sul CONFLITTO DI INTERESSI: basta con certe storture nelle nomine e negli appalti a tutti i livelli istituzionali
Riforma ambientale: chi inquina paga. Serve ridurre gli sprechi, i rifiuti a partire dalla plastica e l’impronta energetica e ambientale.
Investimenti in infrastrutture: manutenzione e contrasto al dissesto idrogeologico. Queste sono le nostre grandi opere necessarie. Prevenire è meglio che curare.
Scuola e formazione: servono investimenti sul capitale umano. Il futuro del nostro paese.
Turismo. Questo è il nostro petrolio.
Lotta all’evasione. La Grande evasione fiscale dei “pesci grossi”, i furbi che aggirano le tasse. Su di loro ci dobbiamo concentrare.
Infine, lega o non lega, sappiamo che c’è un business dell’immigrazione che abbiamo iniziato a fermare, e su questa strada si continua: vogliamo scardinare i meccanismi di chi guadagna e si approfitta dei più deboli di questo mondo.

E tanto altro ancora.
Ma è chiaro che per farlo ci vuole un Governo di persone incensurate, e competenti. Con la stessa intransigenza di quest’ultimo anno: vedi i casi Siri e Rixi.