SALARIO MINIMO ORARIO: PER IL CENSIS LO CHIEDONO 3 ITALIANI SU 4

Il #Censis nel 53esimo Rapporto sulla situazione sociale del Paese, rivela che tre italiani su quattro siano favorevoli all’introduzione del Salario Minimo per legge.

Il Movimento 5 Stelle sostiene da sempre questa necessità, perché è impensabile che ancora oggi ci siano milioni di lavoratori che guadagnino 4 o 5 euro all’ora, tanto che in Italia il fenomeno dei working poors, i cosiddetti lavoratori il cui reddito è inferiore alla soglia di povertà relativa, è cresciuto negli ultimi anni. Lo conferma l’#Eurostat, secondo cui in l’Italia l’11,7% dei lavoratori dipendenti riceve un salario inferiore ai minimi contrattuali contro una media europea del 9,6% mentre 5,7 milioni di giovani rischia di avere in futuro pensioni sotto la soglia di povertà.

L’articolo 36 della Costituzione recita: ‘i lavoratori hanno diritto a una retribuzione proporzionata e sufficiente alla qualità e quantità del lavoro svolto’, e una legge sul Salario Minimo Orario non solo risponderebbe a questo principio, ma consentirebbe al nostro Paese di allineare gli stipendi alla media europea.

Quando sarà introdotto il salario minimo, già presente in 22 Paesi Ue su 28, rispetteremo la Costituzione e favoriremo la stipula di contratti collettivi nazionali di lavoro sani, eliminando la concorrenza al ribasso tra i lavoratori.

È quindi evidente che l’introduzione di questa misura sia una priorità assoluta, non più procrastinabile: dobbiamo tutelare i lavoratori per evitarne lo sfruttamento e porteremo avanti questa battaglia fino in fondo.

SALARIO MINIMO ORARIO: PER IL CENSIS LO CHIEDONO 3 ITALIANI SU 4 - m5stelle.com - notizie m5s

L’articolo SALARIO MINIMO ORARIO: PER IL CENSIS LO CHIEDONO 3 ITALIANI SU 4 sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini