Riunito il tavolo su Sider Alloys-Alcoa

Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

Mercoledì, 26 Giugno 2019

Passi in avanti per rendere sostenibile il piano di rilancio dell’azienda

Al MiSE si è riunito il tavolo di crisi relativo alla situazione dello stabilimento Sider Alloys-Alcoa di Portovesme. Al tavolo, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial e dal Sottosegretario Davide Crippa, hanno partecipato l’azienda, i sindacati e Invitalia. Nel corso dell’incontro odierno sono stati riscontrati passi in avanti per rendere sostenibile il piano di rilancio dell’azienda, in particolare sulla questione relativa al costo dell’energia, che riveste un ruolo fondamentale.

Sono stati, infatti, esaminati tutti gli aspetti al centro di riunioni tecniche tra le parti che si sono svolte periodicamente nel corso delle ultime sei settimane. L’azienda ha confermato le tempistiche relative al riavvio dello stabilimento sardo, e nello specifico quelle relative alle prime attività di pre-revamping degli impianti per le quali sono stati sottoscritti i primi contratti di fornitura e sono già stati riassorbiti circa 90 lavoratori.

Il Vice Capo di Gabinetto Sorial ha confermato: “Si sta lavorando in modo sinergico per individuare una soluzione sostenibile che possa garantire il rilancio dell’ex Alcoa e il conseguente riassorbimento dei lavoratori in cassa integrazione. È pertanto necessario procedere speditamente nelle interlocuzioni in corso tra Governo, azienda e stakeholder per supportare l’implementazione del piano industriale di Sider Alloys”. Il MiSE ha informato che si sta lavorando insieme all’azienda e agli stakeholder per mettere in campo tutti gli strumenti operativi volti a individuare una soluzione alla problematica dell’alto costo dell’energia.

Il Sottosegretario Crippa ha sottolineato come “la sostenibilità del costo dell’energia previsto nell’accordo sottoscritto dal precedente Governo non poggiava su basi solide. L’aumento del prezzo dell’energia ha, infatti, reso le condizioni operative previste nel progetto iniziale non più applicabili. Abbiamo pertanto avviato un percorso per supportare Sider Alloys nel suo processo di rilancio, anche attraverso il riconoscimento della condizione di pregresso storico che le consentirebbe di accedere a delle agevolazioni in qualità di azienda energivora. È stato, inoltre, affrontato il tema dei certificati bianchi e del Power Purchase Agreement per l’approvvigionamento di una quota di energia con contratti di energia green a lungo termine”.

Al termine della riunione è stato confermato che proseguiranno i confronti tecnici in vista di una prossima convocazione del tavolo al MiSE.



FONTE : Notizie