Ritornate per le strade insieme a noi o non lamentiamoci più!

Di Rosalba Cimino:

Lo avete sentito il tonfo?
Si, quel rumore che causa qualcosa che si abbatte con una certa pesantezza.
Lo avete sentito?
Dicono fosse stato il Movimento 5 Stelle… e prima nelle regionali in Abruzzo e poi, adesso, in Sardegna.
Ma com’è stato possibile?
Voi non avete avvertito nulla?

Io si, pure fortemente.
Questa pesantezza di disinformazione e disgregazione che circola nei massimi sistemi.
Voi sapete come l’abbiamo abbattuta durante tutti questi anni per arrivare al Governo di questo paese, solo 1 anno fa?

Ve lo voglio raccontare brevemente…
eravamo tanti cittadini stanchi, si… ma della Vecchia Politica, che vi ricordo che ha distrutto e svenduto il nostro futuro per salvaguardare per decenni il proprio.
Ne abbiamo viste di tutti i colori: accordi Stato-Mafia, stragi, distruzione delle classi medie, precariato, disoccupazione giovanile, tagli alla sanità, corruzione in lungo e in largo.

E noi eravamo per le strade a raccontarvi con un po’ di timore e sfrontatezza cosa stesse accadendo lì dentro mentre noi, tra mille sacrifici e lamentele, ci facevamo spazio nel futuro.

Ma siamo rimasti indietro. Su tutto.
Dimenticati da tutti i governi, che di strade, scuole e ospedali ne hanno fatto la loro ricchezza.

E ad ogni elezione la solita storia…
“Vota me, perché io ti prometto tre mesi di contratto o vota me perché io sono più esperiente di quell’altro e ho gli agganci giusti”

Come se fosse il proprio giardino l’importante e non il bene, la visione di una comunità.

Dove eravamo rimasti?
Nelle strade, sempre di più, a gran voce… a ribadire “onestà e coerenza” con quello che si prometteva in campagna elettorale ai prossimi governatori.

Cosa è accaduto il 4 marzo 2018?
Siamo andati al governo dell’Italia e a distanza di 1 anno la maggior parte delle Lotte portare avanti in questi anni sono state portate a casa:
– Reddito e Pensione di cittadinanza
– Legge Anti-Corruzione
– Abolizione dei Vitalizi
– Taglio delle Pensioni d’oro

e ancora… stiamo andando verso l’acqua pubblica, una politica energetica Green e molto altro.

Se non basta restituire in pochi mesi 2 milioni di euro ai cittadini, aiutare la protezione civile e i piccoli imprenditori ogni mese;
girare ogni settimana il territorio,
stare a contatto con la gente,
rimanere se stessi pur essendo rappresentanti di un’intera Nazione che è l’Italia.

Ritornate per le strade insieme a noi o non lamentiamoci più!