QUOTA100: INDIETRO NON SI TORNA

Di Tiziana Ciprini:

Quota 100 è un pilastro dell’Italia ed era scritta nel programma elettorale del MoVimento 5 Stelle per le elezioni politiche 2018: insieme al #Redditodicittadinanza è stata la prima risposta alle politiche di austerity del recente passato.

Basti ripensare alla #LeggeFornero, simbolo di una crisi scaricata interamente sui cittadini, una norma illogica e irresponsabile che in questi anni ha costretto alla disoccupazione migliaia di giovani e ha ricompensato persone che hanno lavorato per oltre quarant’anni con la totale incertezza.

Il primo anno di governo abbiamo messo in sicurezza le fasce sociali più colpite, come i lavoratori vicini alla pensione e tutti coloro che faticavano a vivere dignitosamente: il cambiamento deve continuare nel 2020 con la riduzione della pressione fiscale sulle imprese, salari più alti ai lavoratori e un piano coraggioso di investimenti verdi.

Il Paese sta voltando pagina e finalmente abbiamo archiviato le politiche di austerità per rendere l’Italia una nazione più equa e, per tali ragioni, mettere in discussione Quota 100 significherebbe legittimare quella stagione nefasta: indietro non si torna.

L’articolo QUOTA100: INDIETRO NON SI TORNA sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini