Pene più aspre per chi compra voti dalla mafia

Di Dalila Nesci:

PENE PIU’ ASPRE PER CHI COMPRA VOTI DALLA MAFIA

È finalmente arrivato alla Camera la discussione della modifica dell’articolo 416-ter del Codice Penale, che punisce la pratica del voto di scambio politico-mafioso.

Ma #perché si modifica l’articolo 416-ter?

Si modifica per ampliare il suo raggio d’azione e di competenza, per inasprire le pene di coloro che si avvalgono dell’aiuto delle organizzazioni mafiose per essere eletti, promettendo in cambio non solo denaro, ma anche il soddisfacimento degli #interessi delle mafie.

#Quali modifiche prevede?

Il nuovo testo all’attenzione della Camera, dopo l’esame della Commissione Giustizia, punisce non solo chi entra in contatto diretto con la criminalità organizzata, ma anche colui che contratta con i suoi #intermediari. A tal fine, inasprisce la pena attualmente prevista, stabilendo un minimo di 10 fino a 15 anni di carcere per il politico che compra i voti.
Infine, in un ultimo passaggio fondamentale, la modifica rende IMPOSSIBILE per i condannati ricoprire in futuro altre cariche pubbliche.

Una passo #rivoluzionario, che intende riportare #trasparenza, #legalità e #fiducia nel rapporto tra eletto ed elettore, per impedire che la #mafia possa ancora una volta piegare gli interessi dello Stato alle sue mortifere e violente logiche di potere.

L’articolo Pene più aspre per chi compra voti dalla mafia sembra essere il primo su Dalila Nesci.



FONTE : Dalila Nesci

Potrebbe interessarti anche: