Passaggio Servizio handling aeroporti di Pisa e Firenze, Mozione urgente di Galletti, Tolaini e Amore (M5S):”Massima attenzione per salvaguardare tutele dei lavoratori”

Di Movimento 5 Stelle Toscana:

Due mozioni urgenti, presentate in Regione dalla consigliera Irene Galletti e in consiglio comunale a Pisa da parte dei consiglieri Gabriele Amore e Alessandro Tolaini, chiederanno l’impegno delle istituzioni per assicurare che i lavoratori coinvolti mantengano livelli e tutele a seguito del passaggio del servizio di handling ad un’altra società.

“Il passaggio del servizio di handling da parte di Easyjet e Wizz Air dalla società Toscana Aeroporti Handling a Consulta S.p.A preoccupa giustamente i lavoratori degli aeroporti di Pisa e Firenze. È emerso infatti che quest’ultima risulta avere problemi con i propri lavoratori presso l’aeroporto di Fiumicino: mancato pagamento degli stipendi, livelli di inquadramento non corrispondenti al CCNL di riferimento, mancata consegna dei buoni pasto e delle buste paga, ritardi nei versamenti contributivi.

Sarebbe inaccettabile che i lavoratori degli aeroporti di Pisa, dopo quello che hanno dovuto subire in questi anni, si ritrovassero a fronteggiare i medesimi problemi. Per questo abbiamo presentato in Consiglio regionale e comunale due mozioni dello stesso tenore, che impegnano le Giunte, ciascuna secondo le proprie competenze, a monitorare con estrema attenzione i prossimi incontri aziendali.

L’obiettivo deve essere la salvaguardia dei lavoratori handling coinvolti, che negli ultimi anni hanno visto un peggioramento complessivo della situazione lavorativa e contrattuale. Firenze al momento non è coinvolta, ma da alcune fonti sembra che Consulta abbia avuto il via libera per contrattare anche con le compagnie che volano da Peretola” – affermano i tre esponenti pentastellati.

“L’attenzione del MoVimento 5 Stelle sulla tematica della tutela dei lavoratori degli aeroporti di Pisa e Firenze rimane alta. Il passaggio dalla gestione a maggioranza del socio pubblico a quello privato ha portato finora solo a un peggioramento delle condizioni salariali per tutti i lavoratori di entrambi gli scali di Pisa e Firenze, e abbiamo denunciato tutto questo fin dai primi mesi del passaggio.

Due anni fa, quando Toscana Aeroporti S.p.A. annunciò la decisione di esternalizzare i servizi a terra, coinvolgendo immotivatamente anche quello relativo alla security, già intervenimmo in merito. Tre anni fa convocammo una seduta straordinaria del Consiglio regionale sulla situazione di tutti i dipendenti, e il governatore Enrico Rossi non si presentò neppure in aula. Che fine hanno fatto le sue rassicurazioni, più volte sbandierate, sul destino dei lavoratori?”



FONTE : Movimento 5 Stelle Toscana