OM Carrelli, M5S interroga Leo: A che punto è la procedura per la cassa integrazione in deroga? I lavoratori attendono risposte

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

I cinquestelle continuano ad occuparsi della vertenza OM Carrelli. Con il piano di industrializzazione, infatti, i lavoratori possono ottenere la cassa integrazione se la Regione ne avvia la procedura. I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia, Gianluca Bozzetti e Grazia di Bari hanno pertanto presentato un’interrogazione rivolta all’assessore regionale al Lavoro, Sebastiano Leo,  per avere chiarimenti sullo stato attuale della procedura di cassa integrazione in deroga oltre che sull’ attuazione del Protocollo di Intesa del 24 ottobre 2018 e sulla riconversione industriale.

Con il Protocollo di Intesa del 24 ottobre 2018 dichiarano i cinquestelle – sottoscritto dalla Regione Puglia con impresa Selectika, enti locali e sindacati, si era deciso il rilancio del sito industriale con l’avvio di una struttura per il riciclo dei rifiuti (carta, plastica e vetro) e si era prevista la riassunzione di circa 128 lavoratori, mentre per i restanti le parti si impegnavano a favorire la ricollocazione. Protocollo di cui non si conoscono ancora gli sviluppi.

Chiediamo all’assessore al Lavoro, Sebastiano Leo, se la Regione Puglia abbia provveduto ad avviare la procedura per la cassa integrazione in deroga, se siano state avviate attività di riqualificazione dei lavoratori ex OM attraverso specifiche misure, e quale sia, presso Puglia Sviluppo, lo stato della pratica per l’accesso di Selectika alle opportunità di finanziamento al fine di consentirgli di realizzare il suo piano industriale. Chiediamo, in ultimo – concludono – di sapere quale sia lo stato di attuazione del nuovo progetto di riconversione industriale, già definito con il Protocollo di Intesa dell’ottobre scorso.”



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia