Nota Farnesina – Slovenia

La Farnesina sta seguendo sin da ieri con la massima attenzione l’evoluzione della situazione del transito, in particolare delle merci, al confine con la Slovenia, con le cui autorità vi sono stati contatti intensi nella notte e ancora questa mattina.

Le autorità di Lubiana hanno chiarito che le lunghe code che coinvolgono anche automezzi italiani alla frontiera slovena sono dovute alle restrizioni al transito di automezzi in provenienza dall’Italia introdotte dai Paesi che confinano con la Slovenia e con la Croazia.

Mentre proseguono i contatti a tutti i livelli con i Governi di tali Paesi, sono già previsti nella giornata odierna ulteriori contatti diretti con i Ministri degli Esteri e gli altri Ministri competenti dei Paesi interessati per ribadire l’esigenza di assicurare che le pur comprensibili misure di controllo alla frontiera siano proporzionate e non vadano oltre quello che è davvero necessario. Non dovrà in particolare essere impedito, nell’interesse di tutti, il transito dei veicoli e il trasporto delle merci. E’ altrettanto essenziale che tali misure siano il più possibile concordate tra gli Stati confinanti e ne sia comunque data previa informazione alle autorità europee.



dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale