Neviano (Le). Poliambulatorio a rischio chiusura. Trevisi (M5S): “La salute dei cittadini deve prevalere sulla burocrazia”

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

“Sono al fianco del sindaco di Neviano nella battaglia per non far chiudere il poliambulatorio. La burocrazia non può essere più importante della salute dei cittadini”. Lo dichiara il consigliere del M5S Antonio Trevisi, che questa mattina ha effettuato un sopralluogo nella struttura assieme al sindaco della città Silvana Cafaro.

Siamo consapevoli continua Trevisi che i locali ora sede del presidio avevano ricevuto un finanziamento regionale per ospitare un centro antiviolenza, ma capiamo la decisione del primo cittadino, che dopo tre anni e mezzo di abbandono della struttura per la mancanza di richieste ha pensato di farla diventare in parte un polo sanitario, lasciando comunque uno spazio per ospitare le donne vittime di violenza nel caso di richieste che ad oggi non sono mai arrivate. Una scelta che ha migliorato la qualità della vita dei cittadini e decongestionato i pronto soccorso vicini, per cui ora ci sembra assurdo dover smantellare tutto per lasciare lo stabile a marcire. Auspichiamo che il buon senso prevalga sulla burocrazia e che venga convocato un incontro  negli uffici regionali per arrivare a una soluzione che permetta di trovare una giusta strada per non penalizzare l’intera comunità. I poliambulatori sono presidi fondamentali per la salute dei cittadini, soprattutto in un territorio come quello del Salento, dove mancano i servizi specialistici, basti pensare che ci sono solo tre chirurghi vascolari e che le liste di attesa sono infinite. Tra i problemi più sentiti c’è quello del frazionamento dell’orario degli specialisti che comporta una inadeguata assistenza per gli assistiti. Solo risolvendo questa situazione, implementando l’assistenza domiciliare e la presa in carico dei pazienti cronici e fragili potremo migliorare l’assistenza sanitaria. Il Salento sta già pagando tanto per il taglio indiscriminato dei posti letto dovuto ad un piano di riordino che ha tenuto conto solo dei bilanci, a scapito della tutela della salute dei cittadini e invece di potenziare i servizi poliambulatoriali si lavora per smantellarli e aumentare i disservizi”. 



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia