Missione Doha: rientro in Italia

Di Angelo Tofalo:

Sto rientrando da Doha. Ieri sera, con l’Ambasciatore d’Italia in Qatar, S.E. Pasquale Salzano, ho partecipato alle celebrazioni in vista del Giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate 🇮🇹

L’occasione ha visto anche l’avvicendamento dell’Addettanza militare dell’Ambasciata d’Italia in Qatar.

Questo viaggio mi ha permesso di osservare l’eccellente stato delle relazioni tra l’Italia e il paese della Penisola Araba, non solo in materia di cooperazione e difesa ma nel suo complesso.

Infine voglio spendere delle parole di affetto, ammirazione e gratitudine per tutti i nostri ragazzi e ragazze impegnati nelle missioni all’estero: è anche grazie al loro impegno e alla loro professionalità che l’Italia può godere di un lungo periodo di pace e prosperità. Sono loro che, lontani da casa, lavorano costantemente per la sicurezza e l’interesse nazionale.

Mi ha commosso vedere l’impegno dei nostri militari nella cellula italiana inserita nel Combined Air Operations Centre, da dove partono le operazioni aeree in Iraq, Siria, Afghanistan nell’ambito della missione internazionale “Inherent Resolve” a guida Statunitense.

Ieri sera abbiamo poi celebrato con qualche giorno di anticipo la ricorrenza dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate. Il 4 novembre è infatti un giorno speciale e abbiamo avuto l’occasione di rimarcare l’importanza delle attività operative svolte in patria e all’estero e di raccontare la quotidianità che si cela dietro l’uniforme.

È stato piacevole trascorrere alcuni momenti con i ragazzi e le ragazze che nei giorni scorsi avevano preso parte all’esercitazione NASR19 in Qatar; attività addestrativa che ha visto personale dell’Esercito Italiano operare al fianco di militari dell’Esercito Qatarino.

Questo viaggio è stato davvero una importante occasione per mostrare tutto il mio affetto e apprezzamento per il lavoro quotidiano che le donne e gli uomini impegnati all’estero svolgono ogni giorno nella loro missione. Rientro a Roma molto emozionato e con una nuova energia che mi accompagnerà nel lavoro dei prossimi mesi. Dobbiamo essere orgogliosi del nostro Paese e delle ottime relazioni che siamo riusciti a stabilire anche in regioni distanti dall’Italia.



FONTE : Angelo Tofalo