Mille volte meglio Salvini di Zingaretti

I nemici del cambiamento gialloverde già delirano di pastrocchi giallorossi e di un riavvicinamento tra Movimento e Pd. Una iattura funesta. Mille volte meglio governare con la Lega salviniana che con tutti i difetti che ha perlomeno appartiene al nuovo paradigma populista che si sta faticosamente aprendo in tutta Europa. Il Pd è un partito del passato, lo è politicamente, lo è culturalmente e Zingaretti è un degno rappresentante di quella fallimentare politica burocratica e partitica dei parrucconi che ha devastato il nostro paese ed ha tradito i poveri cristi a favore del lobbismo più sfrenato. Una pagina storica da superare una volta per tutte. Altro che deliri “giallorossi”, l’obiettivo del Movimento deve essere proprio l’emarginazione totale del Pd e il superamento definitivo della partitocrazia neoliberale che incarna. Deve mangiarselo in nome del cambiamento, non farsi mangiare. I deliri “giallorossi” non sono altro che l’ennesimo mega trappolone sponsorizzato dagli zombie del vecchio regime che vogliono far litigare i gialloverdi e distruggere il Movimento in modo da tornare comandare ed abbuffarsi. La conferma arriva dalle nuvole d’incenso con cui i giornaloni hanno benedetto l’elezione di Zingaretti alle buffonarie del Pd dove il numero di elettori non è mai stato così basso e dove come sempre hanno votato cani e porci e pure decine di volte. Le urne vere dicono che il Pd sa sparendo vivaddio. Mille volte meglio governare con la Lega salviniana. Mille volte meglio concentrarsi sulla realizzazione del contratto ed occuparsi di cose concrete che i cittadini aspettano da decenni. Checché ne dicano gli zombie del vecchio regime, il Movimento con la Lega sta lavorando bene, sta realizzando molto e i risultati sulla pelle della gente non tarderanno ad arrivare. In questa fase poi il Movimento sta guadagnando credibilità perché sta dimostrando che può e sa governare e non è una pericolosa banda di barbari antipolitici e antisistema come è stato infamato per anni. Ma è una forza con idee e capacità di realizzarle. E più porta a casa risultati concreti là dove il Pd non ha fatto nulla o ha fallito, più il cambiamento a 5 stelle si consoliderà e più la vecchia partitocrazia diventerà un brutto ricordo. Mille volte meglio governare con la Lega salviniana. Mille volte meglio guardare al futuro. L’obiettivo di lungo periodo del Movimento deve rimanere una nuova democrazia, più diretta, più partecipata e fatta da cittadini per i cittadini. E l’obiettivo del Movimento deve essere quello di diventare un pilastro portante del paradigma populista che si sta aprendo. Paradossalmente, che vi siano diverse sensibilità e anche divergenze tra Movimento e Lega è molto positivo perché in futuro saranno queste due forze a contendersi la scena politica e quindi avranno contenuti ed identità con cui differenziarsi e da proporre ai cittadini. Oggi Movimento e Lega devono invece stare insieme il più a lungo possibile sia per tirar fuori l’Italia dal pantano risolvendo problemi concreti, sia per seppellire il vecchio regime partitocratico coi fatti. Il futuro è loro. Se qualcuno nel Movimento vuole fare il “fico” e vedesse in Zingaretti un possibile interlocutore dovrebbe avere le palle di dichiararlo apertamente e pagarne le conseguenze politiche. Non ci sono come le correnti per devastare un movimento politico e gli zombie del vecchio regime non aspettano altro. E non c’è come inciuciare col passato per compromettere il cambiamento. Mille volte meglio governare con la Lega salviniana. E guardare avanti.

Tommaso Merlo

http://www.tommasomerlo.com

31.0.921925752-k6ZF-U31001739281492PPG-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Potrebbe interessarti anche: