MENTANA ed affini escano dal loro mondo dorato

di Giuseppe Gullo :

Chi segue come me il M5S da quasi 7 anni, sa già cosa c’è di sostanzioso nella MANOVRA DI BILANCIO e se c’è meno di quanto dovrebbe è perché il M5S ha dovuto mediare con la Lega e l’Europa, responsabilmente e consapevolmente.
Il sig. MENTANA e affini anziché scrivere solo fiele contro questo governo, esca dal suo mondo dorato e scenda in politica.

Sia chiaro, con la Lega c’è innanzitutto un RAPPORTO DI LEALTÀ E FIDUCIA reciproca che ha permesso la stipula di un contratto che regola le azioni di governo, mentre il ragionevole buon senso di persone libere e senza padroni, regola tutto ciò che non è contenuto nel contratto.
Sono orgogliosissimo del lavoro svolto fin qui dal governo e dal M5S, perché è il massimo che si poteva ottenere considerando le condizioni di partenza. È l’inizio di un percorso virtuoso …
I più deboli, come i pensionati e gli invalidi che hanno sempre avuto poco, vedranno aumentate le loro pensioni e riavranno la loro dignità. Fra 3 mesi il REDDITO di CITTADINANZA, rivoluzionerà il mercato del lavoro, pur in presenza per il 2019 di un taglio responsabile dei fondi dai 14 iniziali a 8 miliardi, ma è cmq un grande risultato, un nuovo percorso tracciato che verrà migliorato nei prossimi anni, che vede i più poveri rispettati e tutelati economicamente (pensate che in Germania per misure analoghe si spendono 40 miliardi). Solo così puoi generare equilibrio e giustizia sociale.
Si abbassa il costo del lavoro per le imprese tagliando le TARIFFE INAIL e senza diminuire le garanzie per i lavoratori.
Con quota 100 si danno più alternative di scelta a chi deve andare in pensione e si manda a casa la legge Fornero.
Si comincia seriamente a mettere in sicurezza il Paese investendo 10 miliardi sul DISSESTO IDROGEOLOGICO.

È stata approvata una LEGGE ANTICORRUZIONE che dichiara guerra a corrotti e corruttori.
Si introducono gli incentivi fino a 6000 euro quale BONUS per l’acquisto di auto elettriche.
Al contrario dei governi Pd, il governo giallo-verde sta dando ASCOLTO AI CITTADINI e non alle banche, ai grandi editori, ai grandi costruttori, alle grandi lobby. Ricordo certi nomi come De Benedetti, Berlusconi, Caltagirone, … io non dimentico, non so voi.
È vero, si sta facendo meno di quanto il governo e tutti noi avremmo voluto, ma è l’unica manovra del vero cambiamento, attualmente possibile. Altrimenti, oggi saremmo di fronte agli effetti pilotati e ricattatori dello spread, della procedura di infrazione, ….
Il percorso d’ora in avanti diventa sempre più duro, ma sono sicuro che QUESTO GOVERNO farà bene, durerà 5 anni e il M5S ne sarà il maggiore protagonista.
Ecco alcune cose che mi aspetto e che questo Governo deve e può fare.
Il nostro Paese è INCANCRENITO dalla corruzione, dalla burocrazia, da una esagerata pressione fiscale, da un’Europa rigida e da tanta ipocrisia: è su questo che si dovrà intervenire. Ecco qualche umile suggerimento.

Per AVERE SVILUPPO bisogna cambiare modello, investire nelle rinnovabile piuttosto che nel fossile, serve rendere le industrie sempre più competitive, semplificando la burocrazia, rafforzando sempre più la cooperazione tra le università e i siti produttivi, permettendo ai nostri giovani migliori che rappresentano il grande valore aggiunto, di restare in Italia.
Praticare lo SGRAVIO FISCALE per le start up e per chi investe in ricerca e crea posti di lavoro, deve diventare la regola.
RIFORMARE LA GIUSTIZIA per ridurre i tempi dei processi che durano decenni e fanno scappare gli investitori stranieri che non vedono certezze legislative per i loro investimenti, deve essere un dovere per questo governo che già ha iniziato bene programmando la cancellazione della prescrizione fra un anno.

Occorre evitare l’ IPOCRISIA DIFFUSA in Italia e in Europa sui migranti… con l’Europa bisogna collaborare ma fare la voce grossa allo stesso tempo. Il principio che gli immigrati vengano suddivisi fra i paesi membri e non essere un fardello solo per i paesi di prima accoglienza, deve diventare una regola. Il principio che gli immigrati possano entro certi limiti anche scegliere la destinazione dove approdare deve diventare una procedura di civiltà. Collaborare con i Paesi di provenienza è essenziale.
Lo STATO deve occuparsi delle infrastrutture fatiscenti, vanno cacciati i fannulloni, i farabutti. Chi in ambiente pubblico ruba deve essere licenziato e chi non produce deve essere costretto a farlo.
La LOTTA ALL’ EVASIONE si fa soprattutto con la guardia di finanza, basta seguire i soldi, come diceva qualcuno che ha pagato con la vita.
Bisogna INVESTIRE NELLA SALUTE, attuando una seria prevenzione che parte con una legislazione che tuteli la sana alimentazione e un sano ambiente.
Ricordo per finire che il decreto dignità è già in funzione da più di 3 mesi e produce i primi significativi successi facendo segnare nell’ultimo trimestre un saldo attivo di circa 15000 contratti a tempo indeterminato.

Buon 2019 a tutti!

A proposito delle balle che stanno raccontando sulla tassazione alle Organizzazioni di Volontariato. Tanto per rinfrescare la memoria, ricordo che sono organizzazioni NO PROFIT ( SENZA PROFITTO, cioè non possono avere utili) e quindi proprio per questo motivo NON VENGONO TASSATE.
Se però hanno UTILI questi verranno TASSATI, ed ovviamente non si tratterà piu’ di “ORGANIZZAZIONE NO PROFIT”
Chiaro il concetto?
Daniela Fanini

Potrebbe interessarti anche: