Marano (M5S): “Su nostra richiesta anche a Misterbianco e Motta l’attivazione della rete per la sensibilità degli odori Nose”.

La deputata regionale del Movimento Cinque Stelle Jose Marano ha annunciato a margine dell’incontro odierno, tenutosi all’Ars, per la presentazione del progetto Nose (Network for Odour Sensitivity), finanziato dalla Regione siciliana e cofinanziato dal Cnr, dell’avvio della sperimentazione del sistema tecnologico anche nella città di Misterbianco.

Dopo l’avvio nelle aree ad elevato rischio ambientale come Priolo, Milazzo e Gela l’esponente pentastellata aveva presentato una mozione al governo della Regione per chiederne l’attivazione anche a Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, città che ospitano una discarica a pochi chilometri dal centro abitato.

“L’avvio della rete Nose è una vittoria per il territorio e per tutti i cittadini che in questi anni hanno sofferto e soffrono per i miasmi di un sito presente a pochi chilometri dal centro abitato e con un territorio fortemente compromesso nel suo equilibrio ambientale. Una vera e propria bomba ecologica che, inoltre, questo governo regionale – a parole contro i signori dei rifiuti e il sistema delle discariche – ha prorogato per altri dieci anni rinnovando l’autorizzazione Aia. A fronte di tutto ciò non potevamo tollerare l’ennesima beffa per la comunità di Misterbianco e Motta San’Anastasia. Così la rete Nose consentirà, tramite un’app scaricabile sugli smartphone, di segnalare le molestie olfattive avvertite. L’applicazione è gratuita e consentirà di inviare, in modo anonimo, i dati in tempo reale ad Arpa Sicilia, registrando, automaticamente, la posizione geografica”.

“I cittadini si erano già organizzati sui social creando dei gruppi ad hoc per segnalare i miasmi della discarica che inquinano le vite di migliaia di abitanti. Adesso arriva uno strumento in più necessario per le rilevazioni, grazie anche all’assessorato al Territorio e Ambiente, che ha accolto i contenuti della mia mozione, e all’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente”.




Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle