L’obiettivo primario, adesso, è salvare vite umane

🔴 Imprese, professionisti, turismo. Il Coronavirus insidia l’economia e il lavoro, ma l’attività parlamentare non molla. Nonostante le restrizioni a cui anche noi siamo sottoposti, stiamo affrontando le nuove, impellenti esigenze degli italiani. E lo facciamo con l’ausilio della tecnologia, come avvenuto anche oggi pomeriggio nella videochiamata a cui ho partecipato, nell’ambito dei temi di competenza della Commissione Attività produttive di Montecitorio. Ce la stiamo mettendo tutta, vi assicuro, per mettere in campo un piano, assolutamente imprevisto, in grado di sostenere un intero sistema Paese alle prese con priorità e obiettivi straordinari. Siamo stati chiamati a una rapida riorganizzazione interna, attraverso la quale proseguiamo a testa bassa il nostro mandato, in quella che ormai si profila come un’emergenza nazionale che attraversa tutti i comparti, dal fronte sanitario a quello economico. 📌#RestiamoaCasa, ma con la mente e il cuore alle istanze che, con un’urgenza, l’Italia ci chiede. Ne verremo fuori, insieme. Facendo ognuno la propria parte. #coronavirusitalianews #coronavirusitaly #coronavirus

Il progresso tecnologico ci sta dimostrando la sua imprescindibilita’, anche in momenti di emergenza come questo. Cosa faremmo senza la possibilità di comunicare a distanza, tra più persone? E aggiungerei, con la possibilità di vedere l’interlocutore, come avviene per le videochiamate di gruppo? È così che ieri abbiamo potuto svolgere, a distanza, la consueta riunione dei capigruppo di Commissione. È stato possibile discutere del calendario delle prossime settimane, del metodo di lavoro che, necessariamente, dovremo modificare, in base alle disposizioni di sicurezza interna che si sono rese necessarie alla Camera dei Deputati. L’attività parlamentare deve andare e va avanti. Non potrebbe essere diversamente. E questa immagine rappresenta anche la forza che l’innovazione mette al servizio della collettività nei suoi momenti più difficili. #coronavirusitaly #covid19italia #coronavirusitalianews #coronavirus

🔴Un tavolo, un pc, una #videocall in corso e un #lavoro che non si ferma. L’avrete capito, mi trovo a casa, in provincia di #Pordenone. Sto partecipando alla #Capicommissione, assieme agli altri capigruppo e al Direttivo, perché il #Paese ha bisogno di interventi urgentissimi. Si è reso necessario rivedere il calendario parlamentare alla luce delle nuove esigenze di #prevenzione, ma siamo al lavoro per contrastare questa nuova minaccia per la #Salute pubblica che impone a tutti un cambiamento importante. Certo, è insolito per veder stravolte le proprie abitudini e ciascuno di noi lo sta sperimentando. Il Dpcm 9 marzo 2020 ha reso l’Italia intera “zona protetta”. E i primi a doverci proteggere siamo proprio noi, singoli cittadini. Ricordiamo che, anche chi non presenta sintomi e non è positivo al nuovo coronavirus, è tenuto a rispettare le norme da oggi in vigore. Ribadiamo quindi l’esigenza di limitare quanto più possibile i contatti esterni e di non contravvenire alle indicazioni diffuse, per evitare un possibile contagio. Nel caso si rendesse necessario – qualora sopraggiungessero febbre e difficoltà respiratorie – è importante non recarsi in #ospedale o presso il proprio medico di base, ma chiamare il 118. Sono inoltre a disposizione i Numeri verdi regionali, oltre al Numero di pubblica utilità 1500, istituito dal Ministero della Salute per fornire tutte le informazioni utili in un momento come questo, quando una domanda in più può mettere al riparo sé stessi e gli altri dal pericolo di contagio. Non è il momento della leggerezza, tantomeno quello di fare i furbi. Restare a casa, se uscire non è indispensabile per motivi di lavoro o per esigenze di prima necessità, è il modo migliore per contenere l’epidemia e poter tornare quanto prima alla normalità. E’ quello che tutti vorremmo, ma la possibilità che ciò avvenga è nelle nostre mani. #IoRestoaCasa non è uno slogan, ma un atto d’amore e rispetto, verso sé e il prossimo. #coronavirus #coronavirusitalianews

🔴 L’effetto del #coronavirus sull’Economia non è esattamente qualificabile, ma significativo. Molto dipenderà anche dall’evoluzione dell’epidemia, ma le conseguenze saranno comunque impattanti. Come annunciato poco fa dal Presidente del Consiglio, sono stati stanziati 7,5 miliardi a sostegno delle famiglie e delle imprese. Misure urgenti e straordinarie su cui le Istituzioni sono al lavoro per ammortizzare i danni prodotti dall’emergenza sanitaria. I momenti di confronto tra Governo e Parlamento sono continui, come quello di stamattina, quando abbiamo incontrato il Viceministro Laura Castelli per discutere delle ulteriori proposte su cui lavoreremo nelle prossime settimane. L’Europa è pronta a venirci incontro nella gestione dell’emergenza per il sistema Italia: questo ci concede un margine di maggior operatività che andrà a coinvolgere, per quanto concerne il tessuto produttivo, anche le aziende poste nei territori esterni alle aree del Paese più colpite. L’obiettivo che ci prefiggiamo è in primis la sopravvivenza delle imprese che intendiamo sostenere attraverso il credito d’imposta e in funzione dell’esigenza di lasciare a disposizione la maggior liquidità possibile. La cassa integrazione sarà estesa a tutta Italia e quella in deroga sarà prevista per le realtà più piccole. Ma le misure che ci apprestiamo a disporre puntano ad aggredire lo stress generale a cui l’Italia è sottoposta in questo frangente, intervenendo in vari comparti. A partire da quello sanitario, dove intendiamo aumentare i posti letto e il personale medico, fino a un’iniezione di fondi per la Protezione civile e a un supporto per i genitori chiamati alla gestione della chiusura straordinaria delle scuole. Un capitolo a parte è poi dedicato alle opere pubbliche che vogliamo realizzare velocemente e applicando il “modello Genova”. Tante sono le misure sul tavolo che, nel più breve tempo possibile, renderemo esecutive. Il coronavirus forse potrà piegarci, ma non spezzarci. MoVimento 5 Stelle Camera

Con il #1000proroghe abbiamo scongiurato l’aumento dei pedaggi nella maggior parte delle autostrade italiane!

In visita coi miei colleghi al #birrificio #garlatticosta @birra.garlatti.costa



Di Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle:

FONTE
: Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle