Lega=Panico, MoVimento 5 Stelle=Soluzioni

Voglio darvi alcuni aggiornamenti sulla questione coronavirus.

Parto subito dicendovi che cosa bisogna evitare di fare e che cosa invece si sta facendo e si andrà a fare nei prossimi giorni. Una cosa assolutamente da evitare: ingenerare paura, ingenerare panico. Attilio Fontana per esempio, presidente di una delle regioni economicamente più importanti e produttive d’Europa fa una diretta Facebook in cui dice di essere sano in cui indossa la mascherina, con un’immagine che fa il giro del mondo, sta ingenerando il panico. Che significa autogol per la Lombardia, autogol per il sistema produttivo della Lombardia. 

Walter Ricciardi componente comitato esecutivo dell’Organizzazione Mondiale della sanità (OMS) dice che le mascherine (tra l’altro la mascherina che usa Fontana è pure sbagliata) servono agli infetti. Fontana dichiara in questa diretta Facebook, una vera sceneggiata che era da evitare, di essere sano, di aver fatto il test e di essere risultato negativo. Ma fa comunque una diretta dove mette la mascherina e ingenera il panico. Questo è quello che assolutamente bisogna evitare di fare. 

Ma perché bisogna evitarlo?

Perché non ci sono le condizioni oggettive per stare in panico. In Italia, al 26 febbraio, sono stati eseguiti 10.000 tamponi. Per farvi capire quanto il Governo sia stato in grado di intervenire fin da subito si può dire per esempio che la Germania e la Francia hanno fatto meno di 1000 tamponi. Meno del 4% dei tamponi effettuati ha dato esito positivo, oltre la metà dei positivi risulta non bisognosa neppure di cure ospedaliere e l’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiara che gli effetti da coronavirus hanno in 4 casi su 5 effetti lievi. Capite bene che tenendo presente i dati scientifici e le dichiarazioni dell’OMS non ci sono elementi per essere in panico. Però, ovviamente, non basta non avere panico e non fare come il presidente della Lombardia, ma si deve anche agire. 

Cosa abbiamo fatto a oggi per le imprese per i danni economici conseguenti al virus? 

Questo Governo ha aumentato di 350 milioni di euro il fondo rotativo che finanzia le imprese italiane che esportano, e sappiamo bene quanto sia importante l’export in Italia. E ha aggiunto 300 milioni già individuati per la tutela del Made in Italy. Ricorderete che è stato fatto un decreto urgente contro la diffusione del virus, ma anche un decreto del Ministero dell’Economia che va incontro ai cittadini e alle imprese dei territori direttamente colpiti sospendendo i versamenti fiscali e le cartelle esattoriali.  

Poi ci sono una serie di cose da fare, che sta facendo il MoVimento 5 Stelle. In queste ore, in questi giorni stiamo lavorando per ottenere questi risultati:

  • sospensione delle bollette energetiche 
  • accesso facilitato al fondo di garanzia per le piccole e medie imprese 
  • sospensione del pagamento delle rate dei mutui bancari, ovviamente previo accordo con l’Abi 
  • indennizzi anche alle imprese che hanno subito danni indiretti purché dimostrabili anche se non hanno sede nelle zone interessate dalle ordinanze. Molto importante, si sa che ci sono delle imprese che sono limitrofe alle zone rosso che hanno chiuso e quindi hanno un danno economico
  • sospensione dei termini per gli adempimenti societari
  • sospensione degli obblighi contributivi
  • trattamento di integrazione salariale per i lavoratori non tutelati da assicurazione 
  • istituzione di un fondo speciale per la copertura degli interventi a tutela del lavoro

Ci sono altri due ambiti in cui MoVimento 5 Stelle sta lavorando: uno è il lavoro fondamentale fatto dal ministro degli Esteri Di Maio che sta mandando un report giornaliero a tutti i consolati e ambasciate italiane affinché i nostri amici negli altri paesi abbiano le informazioni reali e trasparenti sulla situazione in Italia, che non è una situazione da panico ma una situazione che stiamo gestendo benissimo fin dall’inizio e che gestiremo sempre con la stessa attenzione e livello di guardia anche nei prossimi giorni, per evitare quelli che si diffondono notizie non corrette non veritiere che danneggiano il tessuto economico italiano. 

Inoltre al Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo si svolgeranno nelle prossime ore due distinti tavoli: uno con l’associazione di categoria proprio sul turismo e l’altro col mondo del cinema e dello spettacolo per valutare i danni nell’ambito del turismo e del cinema e dello spettacolo ci sono ingenerati.

Quindi quello che vi voglio dire e concludo è questo che è proprio una constatazione oggettiva dei fatti: LEGA = PANICO, MoVimento 5 Stelle = SOLUZIONI.

Aiutateci, perché diffondendo queste informazioni di atti concreti, di lavori e non di paura che non è fondata su dati oggettivi e concreti riusciremo a stare tutti più tranquilli, continuare la nostra vita con quel livello di attenzione giustamente superiore al normale ma una vita normale comunque che rimane tale.



Di Generoso Maraia – Movimento 5 Stelle:

FONTE : Generoso Maraia – Movimento 5 Stelle