LE RISORSE ITTICHE SONO A RISCHIO PER INQUINAMENTO, NON A CAUSA DEI PICCOLI PESCATORI

Di Rosa D’Amato – Portavoce M5s nel Parlamento EU:

Non esistono evidenze scientifiche che la riduzione degli stock di pesce nel Mediterraneo sia legata alle attività dei piccoli pescatori. 
Semmai è certo che l’inquinamento marino provocato da petroliere, trivelle e rifiuti di plastica sia una delle ragioni chiave della riduzione della biodiversità. 
Ecco perché in commissione Pesca al Parlamento Ue lotterò perché si affronti alla radice questo problema che ha contraccolpi non solo sull’ambiente ma anche sul reddito dei piccoli pescatori, oltre che sulla salute dei consumatori. 
Nella scorsa legislatura abbiamo chiesto l’introduzione di compensazioni specifiche con il nuovo fondo #Feamp per i piccoli pescatori colpiti dalle misure di fermo. Adesso spetta ai ministri degli Stati membri confermare queste misure. 
Sarebbe un segnale deciso di cambiamento rispetto al passato.



FONTE : Rosa D’Amato – Portavoce M5s nel Parlamento EU