La presidente Lorefice incontra Martina Giannone

Di Marialucia Lorefice:

E’ stato molto emozionante ricevere oggi nel mio ufficio Martina Giannone, una giovane siciliana di 27 anni, che dopo essere stata in coma per 28 giorni dieci anni fa in seguito ad un incidente stradale, ora lavora come infermiera presso l’Unità risveglio dell’ospedale Giglio di Cefalù, in cui era stata ricoverata. Martina oggi affianca proprio quei medici e quegli operatori sanitari che le hanno permesso di recuperare la salute e a poco a poco una vita normale.

Una storia bellissima, che trasmette amore per la vita, speranza nella medicina e nei professionisti della sanità, ma che è anche un incoraggiamento a lottare con tutte le forze che si hanno per superare i traumi e le difficoltà.

La forza di Martina è racchiusa nel tatuaggio che ha deciso di farsi incidere sul braccio: “Tutto è possibile a chi crede”.

La sua presenza nell’Unità di risveglio non può che costituire allora un valore aggiunto per il suo reparto, grazie all’empatia, alla sensibilità e alla speranza che Martina può trasmettere ai pazienti ricoverati e alle loro famiglie.

Con Davide Aiello; Celeste D’Arrando; #FabiolaBologna; Silvana Nappi



FONTE : Marialucia Lorefice