l’ AD di Fincantieri, Giuseppe Bono: dare il massimo per il proprio Paese

di Nadia Riola:

Avete ascoltato il discorso dell’ AD di Fincantieri, Giuseppe Bono, stamattina a Valeggio sul Mincio alla presenza del Presidente Conte e del Ministro Toninelli?
Un intervento straordinario: sincero, onesto, appassionato, realistico e pragmatico, a tratti anche amaro, con un filo conduttore ben chiaro ovvero la strenua, caparbia, assoluta volontà di fare il meglio per il Paese così da restituire al popolo italiano quell’orgoglio e quella fiducia disintegrati da decenni di malapolitica e di malagestione anche manageriale. A cominciare dalla ricostruzione del Ponte Morandi.

Un passaggio mi ha particolarmente colpita: Bono dice che, riferito a chi lavora per lo Stato, avrebbe potuto fare come altri ( cita la Salini ) e lavorare per se stesso, che sarebbe stata la via più semplice da seguire e invece lui, seppur tra mille difficoltà, in un mondo complicatissimo, ha scelto di dare il massimo per il proprio Paese e di voler migliorare sempre più perchè l’Italia possa essere fiera ed andare sempre a testa alta. E, sia questo passaggio specifico così come tutto il suo discorso, lui lo ha declinato con il “noi” e mai con “io ho…”, con una chiosa finale sul nostro Paese che “ogni tanto perde la bussola”. A buon intenditor…

( Se volete ascoltarlo: è il secondo intervento dopo quello del Sindaco Tosoni )

Potrebbe interessarti anche: