Istituita commissione ispettiva su Consorzio di Bonifica, Campo: “Si faccia luce su responsabilità”

Di sicilia5stelle:

“E’ istituita ai sensi della Legge Regionale 45/95 una commissione ispettiva che avrà il compito di valutare le ipotesi di responsabilità erariale riconducibili ad amministratori/dirigenti pro tempore del Consorzio di Bonifica 8 Ragusa e di quant’altro lamentato nella nota commissariale prot. 561 del 04 luglio 2018”. Ne dà notizia la deputata regionale del M5S di Ragusa, Stefania Campo, citando il decreto n. 18, del 14 febbraio scorso firmato dall’assessore regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera.  “Decreto firmato proprio nella giornata di San Valentino: che sia un messaggio affettuoso a qualche vecchio amministratore del Consorzio stesso? – si chiede la Campo – Oppure è proprio un ‘atto dovuto’, ovvero un’azione a cui è stato costretto? Fatto sta che tale decreto è stato redatto a seguito di una Nota, del 27 dicembre 2018, che reca la firma del Dirigente Generale del Dipartimento dello Sviluppo Rurale, in cui si suggerisce all’Assessore stesso la costituzione di una Commissione Ispettiva: quindi di un organo terzo, e autonomo, che indaghi sulle possibili responsabilità di danno erariale causate da amministratori e/o dirigenti”. A rendere ancora più intrigante la vicenda è l’omissis calato sui nomi dei tre membri designati dai Dipartimenti Regionali.

“Comunque sia – prosegue la deputata pentastellata – siamo sicuramente soddisfatti della notizia della costituzione della Commissione Ispettiva, che deve essere accolta come un importante traguardo a cui si è giunti grazie alla determinazione di tutti coloro che in questi anni hanno cercato di far luce sulle responsabilità inerenti il disastro economico causato dagli scorsi esponenti politici. Si faccia luce, pertanto, una volta per tutte, su come sia stato gestito il Consorzio di Bonifica di Ragusa, d’altronde non è soltanto sul danno erariale che si dovrebbe indagare ma anche sullo stretto legame, che sembra esserci stato, fra gestione dell’ente e promesse elettorali, fra diritto al lavoro e voto politico. E’ certo che l’attenzione del Movimento 5 Stelle, del nostro gruppo parlamentare all’Assemblea Regionale Siciliana, sarà massima. Seguiremo l’attività della Commissione Ispettiva con scrupolo e costanza, anche spronando l’Assessore Bandiera affinché la stessa possa lavorare in assoluta autonomia. Ci riserviamo la possibilità anche di chiedere ai nostri componenti della Commissione Antimafia di farsi promotori di una audizione degli ispettori stessi, visto che l’organo parlamentare prima citato svolge, da questa legislatura, anche vigilanza sugli enti regionali in merito a fatti relativi a reati contro la Pubblica Amministrazione”.

(Nota non redatta da uff. stampa M5S Ars)




FONTE : sicilia5stelle

Potrebbe interessarti anche: