ISTAT: DISOCCUPAZIONE AI MINIMI DAL 2012, OCCUPAZIONE AL TOP DAL 1977

Di Tiziana Ciprini:

#

Il tasso di occupazione a maggio sale al 59%, il valore più alto dal 1977: lo rileva l’Istat, spiegando che il numero degli occupati ha così raggiunto 23 milioni e 387 mila unità registrando un aumento di 67mila (+0,3%) rispetto ad aprile.

Cala anche il tasso di disoccupazione, attestandosi al 9,9%, in discesa di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente, il valore più basso dal febbraio 2012: per la prima volta da oltre sette anni il tasso di disoccupazione perde così la doppia cifra e migliora anche il tasso di disoccupazione giovanile (15-24enni) che scende al 30,5%, in calo di 0,7 punti rispetto ad aprile.

Inoltre, secondo l’Istat, a maggio l’occupazione è in crescita dopo la sostanziale stabilità del mese precedente: tale aumento porta la stima degli occupati oltre i livelli massimi storici, sia in termini assoluti, sia come incidenza sulla popolazione.

Nell’ultimo mese la crescita degli occupati coinvolge tutte le posizioni professionali: i dipendenti stabili aumentano più di quelli a termine in valore assoluto (+27 mila contro +13 mila), seguendo una tendenza ormai in atto da diversi mesi dopo l’entrata in vigore del #DecretoDignità.

I dati quindi smentiscono tutti quei partiti che per mesi ci hanno attaccato ridicolizzando il provvedimento e sostenendo che non sarebbe servito a nulla: il Decreto Dignità sta funzionando e con esso stiamo rispondendo all’emergenza sociale delle politiche di austerità volute proprio da coloro che ci hanno criticato.

L’articolo ISTAT: DISOCCUPAZIONE AI MINIMI DAL 2012, OCCUPAZIONE AL TOP DAL 1977 sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini