Investire al Sud: è il volano per risollevare la nostra economia.

di Angela Raffa:

Sto tornando a casa in treno da Crotone. Per arrivare a Messina prenderò il treno da Crotone a Catanzaro Lido, da Catanzaro Lido a Lamezia Terme, da Lamezia Terme a Villa S. Giovanni e da lì l’aliscafo per Messina. L’avventura inizia dalle 14.50. Siamo partiti da Crotone e da Catanzaro Lido con un treno ancora a Diesel.

Nel 2019 ancora in Italia abbiamo treni a Diesel. Per noi del MoVimento 5 Stelle, non so per gli altri, le priorità sono grandi opere come ad esempio l’elettrificazione e il doppio binario su tutto il territorio nazionale e l’abbattimento delle barriere architettoniche in tutte le stazioni d’Italia. Non è possibile permettere che delle merci viaggino in condizioni migliori delle persone.

La programmazione delle opere delle ferrovie avviene attraverso il contratto di Programma che ogni 5 anni il ministero delle infrastrutture e dei trasporti stipula con Rete Ferroviaria Italiana (RFI). Noi questo contratto lo abbiamo ereditato dal governo precedente. Un contratto totalmente impari dove il 54% degli investimenti era destinato al nord e solo il 32% al sud. Siamo riusciti, con delle osservazioni, a ribaltare le cose aumentando la quota degli investimenti per il sud al 40%. È un piccolo passo, ma un buon punto di partenza. Nel 2021 quando toccherà a noi stipulare di sana pianta questo contratto potremo fare molto di più.

Avete sentito le dichiarazioni del Presidente Conte e del nostro Luigi Di Maio, bisogna investire al Sud che è il volano per risollevare la nostra economia.

Il nostro impegno è massimo e mi auguro che anche l’altro soggetto di questo governo voglia dare la possibilità di riscatto al sud, altrimenti ne vedremo davvero delle belle