In spiaggia per salvare il mare dalla plastica

Di Il Blog delle Stelle:

C’era chi andava al Papeete Beach invece di fare il ministro degli Interni e tra un mojito e l’altro pensava a stracciare un Contratto di legislatura, far cadere il Governo e tradire gli italiani gettando l’Italia nel caso per ambizioni personali. Ci sono parlamentari che impegnano il loro week end per andare in una spiaggia, sempre della riviera romagnola, a Cattolica per sensibilizzare i cittadini sulla campagna #PlasticFree per combattere l’inquinamento dei mari causato dalla plastica.

Sabato e domenica a Cattolica,  su iniziativa dei portavoce romagnoli del Movimento 5 Stelle Senato Marco Croatti e Carlo De Girolamo in collaborazione con i parlamentari delle Commissioni Ambiente si svolgerà una due giorni di sport, dibattiti e sensibilizzazione ambientale per dire #StopAllaPlastica. Tra le leggi bloccate da Salvini con la caduta del governo c’è tra l’altro proprio la “Salva Mare” che permetterebbe ai pescatori di recuperare e portare a terra i rifiuti plastici trovati nelle acque. Ci auguriamo che questa sia l’ultima estate senza una legge che permetta di salvaguardare i nostri splendidi mari.

L’inquinamento marino causato dalla plastica è collocato tra le sei emergenze ambientali più gravi del pianeta ed è un problema che deve essere affrontato senza più perdere tempo.  Si stima che circa il 95% dei rifiuti presenti in mare siano costituiti da plastica che, data la sua indistruttibilità, permane nell’ambiente per migliaia di anni, provocando danni irreparabili all’intero ecosistema.

Grazie anche all’impegno del Movimento 5 Stelle al Parlamento Europeo, dal 2021, in Europa, saranno vietati i prodotti di plastica monouso.

Finalmente un primo importante passo per scegliere la strada per un modello di sviluppo equo e sostenibile. È una necessità che si rivela impellente considerati i danni che le plastiche e microplastiche causano all’ambiente e di conseguenza alla biodiversità e alla nostra stessa salute. Danni che purtroppo stiamo osservando con i nostri occhi quotidianamente.  Siamo  in prima linea sulla questione dando il buon esempio e sensibilizzando i cittadini.

PROGRAMMA –  Sabato 31 agosto alle 15 si inizierà con l’agorà “un mare di plastica” che si svolgerà  presso L’Acquario di Cattolica, in Piazzale delle Nazioni, 1. Al dibattito parteciperanno il sindaco di Cattolica Mariano Gennari che porterà i saluti della cittadini , il dottor Stefano Furlati – Responsabile didattico-scientifico del Polo dei Parchi CE, comunicazioni; i portavoce Marco Croatti, Carlo De Girolamo, Francesco Mollame, Gianluca Ferrara, Elisa Pirro e Angela Piarulli. Dalle 18 alle 20 si svolgerà un torneo di beach volley  presso il Malindi Beach Cafè in Corso Italia, Zona Acquari di Cattolica per concludersi alle ore 21:00 con un aperitivo in spiaggia rigorosamente plastic free.

Domenica 1 settembre la giornata la giornata avrà inizio alle ore 10:00 con l’agorà “#SALVAMARE” presso la Cooperativa Casa Del Pescatore in via Toti, 2 per analizzare e approfondire il decreto “Salvamare” concernente la disciplina sulla gestione e il riciclo dei rifiuti raccolti e sulle possibili iniziative per il risanamento marino. Il dibattito vedrà la partecipazione di Federico Tontini – Presidente Casa del Pescatore; della deputata Federica Daga prima firmataria della legge sull’acqua pubblica, delle portavoci al Senato Barbara Floridia e Maria Laura Mantovani e delle consigliere regionali Giulia Gibertoni e Raffaella Sensoli e tanti altri deputati e senatori che sensibilizzeranno i cittadini con il sorriso sulle labbra.

 

L’articolo In spiaggia per salvare il mare dalla plastica proviene da Il Blog delle Stelle.



FONTE : Il Blog delle Stelle