In Puglia 22mila nuovi casi di tumore ogni anno. Conca: Dov’è la presa in carico?

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

“Ogni anno in Puglia si scoprono 22mila nuovi casi di tumore per i quali manca totalmente la presa in carico da parte del Servizio Sanitario Regionale. La Rete Oncologica Pugliese (ROP) e il Centro di Orientamento Oncologico (CORO) sono praticamente solo sulla carta, data la penuria di slot dedicati, mentre per PET, TAC e SCINTIGRAFIA ci possono volere anche 8 mesi d’attesa, e al numero verde dedicato non risponde quasi mai nessuno e manca una voce automatica registrata”. Lo dichiara il consigliere del M5S Mario Conca.

Ogni anno continua Conca centinaia di pugliesi affrontano lunghi e rischiosi viaggi della speranza con costi sociali diretti per 60 milioni di euro a carico dei cittadini e oltre 300 milioni a spese della collettività. Perché non accrescere il numero delle otto Pet per diagnosi più veloci, convenzionandole ove necessario, così da trattenere i pazienti in Puglia? Perché non aumentare i tetti di spesa al privato pugliese, da scomputare dai conti della mobilità passiva, per interventi tempestivi, nelle more di una riforma complessiva del sistema sanitario pubblico oramai inderogabile? Perché non fare una campagna informativa per far conoscere i servizi della rete? Emiliano non può continuare a far finta che vada tutto bene, serve un deciso cambio di passo per i nostri pazienti oncologici, la sanità naviga a vista”.



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia