IN CALABRIA I VECCHI PARTITI REINTRODUCONO VITALIZI? A FINE ANNO LA RESA DEI CONTI

Di Dalila Nesci:

I danni che i vecchi partiti di centrodestra e centrosinistra stanno procurando alla Calabria sembrano proprio non avere fine.
Dopo essere stati smascherati in Sardegna, PD e Forza Italia ripropongono anche nella Regione calabrese una legge per ripristinare i vitalizi, votando l’iniziativa all’unanimità.
Dovremmo sorprenderci? Purtroppo, stiamo ancora scontando gli strascichi di una politica che guarda sempre ed unicamente ai propri interessi, che tenta di arricchirsi alle spalle dei cittadini e a loro svantaggio, che guarda alla gestione della cosa pubblica come alla strada più veloce per soddisfare i propri personalissimi bisogni.
Bisogni costosi che, nel caso della Calabria, preleveranno dalle tasche dei cittadini almeno 3 milioni di euro in cinque anni. Risorse preziose, che potrebbero essere invece impiegate per sostenere il processo di risanamento del sistema sanitario regionale, ormai allo sfascio.
Tuttavia, noi non desistiamo dall’obiettivo che ci siamo prefissati: continuiamo alacremente a lavorare perché la gestione amministrativa e finanziaria della sanità calabrese torni a valorizzare le innumerevoli eccellenze che la compongono, spesso emigrate in cerca di un mercato del lavoro che fosse pronto ad accoglierle.
In più, attendiamo che i cittadini calabresi possano finalmente tornare ad esprimersi alle urne, cambiando radicalmente la composizione della giunta regionale attuale. A breve, la Calabria avrà la possibilità di eleggere per la prima volta componenti del Movimento 5 Stelle, che potranno continuare dall’interno la battaglia per la trasparenza e la legalità. Siate pronti a cambiare. Noi ci faremo trovare pronti ad ogni costo, perché meritiamo di essere Governati da chi è disposto a sacrificarsi per la collettività avendo competenze e soprattutto coraggio.

L’articolo IN CALABRIA I VECCHI PARTITI REINTRODUCONO VITALIZI? A FINE ANNO LA RESA DEI CONTI sembra essere il primo su Dalila Nesci.



FONTE : Dalila Nesci