IL VERME SOLITARIO – Da un post di Bruno Fusco

Di Bruno Fusco:

– “Allora, cosa fa Di Maio oggi? Mica sta mangiando?”
– “No, è uscito alle sette, un caffè in fretta ed è già al lavoro, è andato ad incontrare imprenditori per spiegare i nuovi vantaggi fiscali, poi dovrà risolvere un centinaio di pratiche sospese dal governo precedente, nel pomeriggio firmerà per altri ammortizzatori sociali, in serata terrà un convegno per le opportunità di lavoro giovanili”
– “Bene, benissimo, anche oggi stiamo lavorando sodo…”
– “ma lei non sta facendo un caxxo?”
– “non vuol dire, ogni cosa che fa Di Maio, mi prendo io i meriti, ma appena finisco la colazione con salsicce e peperoni rossi, vado a fare due selfie alla pasticceria di fronte ”
– “e se la gente se ne accorge?”
– “hahahah, la gente, ma chi vota la lega guarda la televisione, ama le mie scorpacciate, e come vedi la minaccia dei migranti funziona ancora”
– “Ministro ma lei non è preoccupato dei morti ammazzati a Napoli, delle gambizzazioni a Roma, delle rapine a Milano, dell’attentato all’Appendino a Torino?”
– “attentato? Quando è successo?”
– “ho letto i giornali come lei Ministro, dicono un pacco bomba, ma mi informerò”
– “con calma, perché adesso ho un impegno con la rosticceria al centro, mi aspettano per un servizio fotografico su “Sale e Pepe”.
– “ma lei deve avere un verme solitario!”
– “tu dici? È vero Di Maio lavora e io mi prendo i meriti, ahahah, dimmi una cosa, che tu sappia ci sono altre foto in giro con Di Maio e la fidanzata?”
– “si dice che girino alcune foto dove Di Maio le tocca i capelli”
– “caxxo, questa non ci voleva, devo assolutamente chiamare Francesca…, fammi un piacere, alle undici sarò nel parco con la mia fidanzata, la figlia di Verdini, che cara persona…, tu chiama i fotografi, come sempre, me la devo mangiare di baci”
– “mangiare, ma lei è incorreggibile”
– “sempre! Ahahah te la ricordi la pubblicità dell’Ignis”
– “come dice? Quale pubblicità?
– “lascia stare, corri a chiamare i fotografi!”
– “ok Ministro, altre indicazioni?”
– “per oggi va bene così, mi raccomando le solite telefonate a Sangiuliano e a Marcello Foa, poi mi chiami anche Mediaset, tutto confermato, migranti, Rom e qualche negro che minaccia una vecchietta”
– “sarà fatto Ministro!”