Il primo farmaco creato dall’Intelligenza Artificiale

Il primo farmaco creato dall’Intelligenza Artificiale

Di Il Blog di Beppe Grillo:

È stato creato dalla start-up britannica Exscientia e dalla società farmaceutica giapponese Sumitomo Dainippon Pharma, il primo farmaco realizzato da intelligenza artificiale.

Il farmaco verrà utilizzato per il trattamento di pazienti con disturbo ossessivo-compulsivo (DOC).

In genere, lo sviluppo del farmaco richiede circa 5 anni per essere processato, ma il farmaco per l’IA ha richiesto solo 12 mesi.

L’amministratore delegato di Exscienta, il prof. Andrew Hopkins, l’ha descritta come una “pietra miliare chiave nella scoperta di farmaci. Abbiamo visto da tempi l’IA diagnosticare malattie e per analizzare analisi dei pazienti, ma questo è un uso diretto dell’IA nella creazione di un nuovo medicinale”.

La molecola – nota come DSP-1181 – è stata creata utilizzando algoritmi che hanno setacciato potenziali composti, confrontandoli con un enorme database di parametri. “Ci sono miliardi di decisioni necessarie per trovare le molecole giuste ed è una decisione enorme progettare con precisione un farmaco”, ha affermato il prof. Hopkins. “Ma la bellezza dell’algoritmo è che sono agnostici, quindi possono essere applicati a qualsiasi malattia”, ha aggiunto.

Il farmaco entrerà in sperimentazione di fase 1 in Giappone, che, in caso di successo, sarà seguito da ulteriori test globali.

L’azienda sta già lavorando su potenziali farmaci per il trattamento del cancro e delle malattie cardiovascolari e spera di avere un’altra molecola pronta per gli studi clinici entro la fine dell’anno.

“Quest’anno è stato il primo ad avere un farmaco progettato per l’IA ma entro la fine del decennio tutti i nuovi farmaci potrebbero essere potenzialmente creati dall’intelligenza artificiale”, ha affermato il prof. Hopkins.

Paul Workman, amministratore delegato dell’Institute of Cancer Research, che non è stato coinvolto nella ricerca, ha detto della svolta: “Penso che l’IA abbia un enorme potenziale per migliorare e accelerare la scoperta di farmaci. Sono entusiasta di vedere quello che credo sia il primo esempio di un nuovo farmaco ora in fase di sperimentazione clinica sull’uomo, che è stato creato da scienziati che usano l’IA in un modo importante per guidare e accelerare la scoperta.”

 

Notizia apparsa sul sito della BBC

 

 



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo