Il Movimento è sempre in movimento

Di Filippo Gallinella:

Oggi saremo tutti al Senato al fianco di Giuseppe Conte. Oggi la Lega dovrà rispondere delle proprie colpe per aver deciso di far crollare tutto, aprendo una crisi di governo in pieno agosto, da una spiaggia, solo per rincorrere i sondaggi stralciando così un contratto con ancora tante cose da fare.

Oggi i sondaggi ci dicono che siamo “meno graditi” di un 14 mesi fa. Errori sicuramente ce ne sono stati ma “chi non fa non sbaglia”. Molte cose però ne abbiamo fatte come il Reddito di cittadinanza, Quota100, legge Spazza-corrotti, rimborsi ai truffati dalle banche, taglio dei vitalizzi e delle pensioni d’oro e molte altre ancora le avevamo in programma come il salario minimo, la riforma della giustizia e norme sulla ri-pubblicizzazione del servizio idrico.

Oggi percepisco anche tanta confusione nei cittadini ma anche negli attivisti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle e per questo voglio mettere in file i passaggi che ci hanno portato al Governo e a questa crisi.

  • il 16 luglio 2005 Beppe Grillo fonda il suo blog e nascono i meet-up
  • 1l 17 giugno 2007 il primo V-Day e l’8 settembre il secondo; il terzo ci sarà il 1 dicembre 2013
  • Il 24 gennaio 2008, mentre in Parlamento cade il governo Prodi II, Grillo annuncia che “da oggi il blog fa politica attiva con un sito dedicato alle liste civiche” con un programma che si basa sulla Carta di Firenze
  • il 4 ottobre 2009 Beppe Grillo al Teatro Smeraldo a Milano sancisce la nascita del Movimento Cinque Stelle
  • alle elezioni amministrative 2010 il M5S elegge due consiglieri in Emilia Romagna e in Piemonte
  • alle elezioni amministrative del 2012 elegge 4 sindaci (Comacchio, Sarego, Parma e Mira) e 15 deputati all’Assemblea siciliana
  • il 29 ottobre 2012 Beppe Grillo detta le norme per la formazione delle liste del movimento per le elezioni politiche del 2013 con il programma: 20 punti per uscire dal buio
  • il 24 e 25 febbraio 2013 il M5S si presenta in tutte le circoscrizioni con capo coalizione Beppe Grillo ed elegge 109 deputati e 54 senatori
  • alle elezioni europee del 25 maggio 2014 il Movimento 5 Stelle raggiunge il 21,15% ottenendo 17 seggi al parlamento europeo
  • il 1º marzo 2018 Luigi Di Maio, nuovo capo politico dei 5 stelle e presenta il programma per migliorare la qualità della vita degli italiani e la squadra di governo da presentare al capo dello Stato in caso di vittoria
  • alle elezioni politiche del 4 marzo 2018, il Movimento risulta il primo partito politico italiano, superando il 32% dei consensi sia alla Camera sia al Senato ed esprimendo così 227 deputati e 112 senatori
  • a maggio 2018 inizia l’attività di Governo insieme alla Lega sulla base di un contratto con Giuseppe Conte Presidente del Consiglio
  • alle elezioni europee del 2019 il movimento registra un forte calo rispetto alle elezioni politiche dell’anno precedente ottenendo il 17,07% delle preferenze diventando il terzo partito in Italia ed elegge 15 eurodeputati
  • il 7 agosto 2019 il Ministro Salvini apre la crisi di Governo
  • il 20 agosto Giuseppe Conte riferisce in Parlamento che con le parole “l’azione di Governo qui si arresta” e “sviluppo ecosostenibile” annuncia le sue dimissioni.

 

PS. ricordiamoci, come dice Beppe Grillo, che il Movimento è “biodegradabile“.

 



FONTE : Filippo Gallinella