Il futuro passa per la solidarietà, per l’equità sociale e la riduzione delle diseguaglianze

di Giuseppe Conte:

Il futuro dell’Italia e dell’Europa passa per la solidarietà, per la riduzione delle diseguaglianze e per l’equità sociale. Andare oltre la rigida austerità e il ferreo rigorismo del passato è una condizione essenziale per rafforzare la nostra Unione e il patto sociale che deve sorreggerla.

Ne ho parlato oggi, insieme al Viceministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, con il professor Jeffrey Sachs, consulente speciale del segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres e uno tra i massimi esperti mondiali nel campo dello sviluppo sostenibile.

Il benessere dei cittadini è la bussola della nostra agenda politica e vogliamo che l’Europa intera volga lo sguardo verso un modello di crescita più solidale, più innovativo e più attento alla tutela dell’ambiente.