Il Castellaccio di Messina lasciato ai vandali. De Luca (M5S): “Cosa vuol fare il governo Musumeci?”

La fortezza potrebbe diventare polo culturale. Interrogazione del deputato regionale all’Ars.

“Il ‘Castellaccio’ di Messina è in un vergognoso stato di completo abbandono da decenni, preda di vandali, satanisti e drogati. Nessuna soluzione è stata ancora trovata per questa antica fortezza che, insieme al ricco parco che la incornicia, potrebbe diventare un importante polo culturale e naturalistico”. Lo dice il deputato regionale del Movimento 5 Stelle, Antonio De Luca, che sull’argomento ha presentato un’interrogazione urgente all’Ars.

“La struttura, posta sulle prime alture di Messina, nei pressi del rione Gravitelli – ricorda De Luca – ha subito nel tempo delle trasformazioni e la realizzazione, al suo interno, di una caratteristica palazzina in stile neogotico che dal 1949 è diventata la casa per generazioni di orfani e di bambini indigenti, avviati alla vita lavorativa. La Fondazione Città del Ragazzo, che ne aveva la concessione, ormai è stata sciolta ed il bene è ritornato nelle competenze del Demanio regionale ed è stato vincolato dalla Soprintendenza solo nel 1998. Il Fai (Fondo per l’Ambiente Italiano) e l’Istituto dei Castelli hanno organizzano delle visite guidate ma pian piano l’edificio è stato abbandonato. Nell’atto parlamentare che ho presentato, chiedo al governo per quali motivi non si stia procedendo ad un integrale restauro del bene da parte della Soprintendenza di Messina e in generale quali iniziative si vogliono  assumere per valorizzare questo importante monumento fortificato siciliano”.




Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle