Gruppo M5S: “Cirio chiede poteri straordinari per spostare l’attenzione dalle troppe criticità della Regione”

Cirio chiede “poteri straordinari” ma non spiega perché li vuole. Qual è l’obiettivo della sua Giunta? E, soprattutto, quali sarebbero i benefici per i cittadini piemontesi? Noi non ne vediamo. 

Questa nuova sparata di Cirio sembra un modo per spostare l’attenzione dalle fin troppe criticità manifestate dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il confronto con le altre regioni del nord Italia, molte di esse amministrate dal centrodestra, è impietoso. L’elenco delle falle è fin troppo lungo: poca chiarezza sul metodo adottato per fare i tamponi, mancanza di dispositivi di protezione individuale per gli operatori sanitari, mancato sostegno e confronto con Rsa e comunità psichiatriche per la gestione dell’emergenza, mancato ascolto delle richieste arrivate dalle carceri del Piemonte, per non parlare delle professionalità della sanità regionale lasciate migrare oltre regione. 

Come se non bastasse Cirio da una parte chiede “senso di responsabilità” alle opposizioni regionali, che non è mancata vista la rapida approvazione del bilancio, ma dall’altra lui e la sua Giunta non perdono occasione per attaccare le misure del Governo. Inoltre la sua stessa maggioranza in Consiglio regionale, in perenne campagna elettorale, non perde occasione per attaccare le opposizioni con polemiche surreali. 

Il Piemonte, in questo momento, ha bisogno di una buona gestione dell’emergenza nell’ottica della leale collaborazione tra enti. Non certo di non meglio precisati “poteri straordinari”. 

Gruppo regionale M5S Piemonte



Di MoVimento 5 Stelle Piemonte:

FONTE : MoVimento 5 Stelle Piemonte