Giuseppe Conte: Con il il Presidente Putin, amicizia, confronto, rafforzamento del partenariato bilaterale

di Giuseppe Conte:

Amicizia, confronto, rafforzamento del partenariato bilaterale e contaminazione culturale: le parole-chiave che descrivono al meglio la cornice in cui oggi ho incontrato il Presidente Putin. Prima a Palazzo Chigi e poi a Villa Madama, abbiamo avuto modo di approfondire tanti temi e di rinsaldare il già solido rapporto che esiste tra i nostri due Paesi. Abbiamo affrontato tante questioni di politica internazionale, in un clima di lavoro cordiale e molto proficuo. Abbiamo condiviso la necessità di un approccio inclusivo e aperto al dialogo al fine di avviare a soluzione le principali crisi regionali, dalla Libia alla Siria, dall’Ucraina al Venezuela. Sono sempre più convinto che Mosca possa recitare un ruolo fondamentale nella soluzione di queste crisi.

Italia e Russia sono due Paesi accomunati da una profonda sensibilità culturale e da un intenso amore verso tutte le varie forme di espressione artistica dell’ingegno umano. Vantiamo un’ottima cooperazione in campo culturale e scientifico, numerose collaborazioni tra Centri di ricerca e Università. Ho molto apprezzato le parole che il presidente Putin ha rivolto al nostro Paese e al nostro Governo, che si riannodano alle manifestazioni di attenzione che mi sono state riservate nel corso della mia visita a Mosca, lo scorso ottobre. L’Italia è una nazione dalle ricchezze incredibili, apprezzate in tutto il mondo.

Sono fermamente convinto che il futuro dei nostri Paesi debba costruirsi declinando al plurale le scelte che compiremo nei prossimi anni. Nell’interesse nostro e di chi verrà dopo di noi. L’amicizia fra Italia e Russia ha un enorme potenziale che dobbiamo sviluppare impegnandoci, giorno dopo giorno, per un domani nel segno della sicurezza, del benessere, della equità.