Frediani (M5S): “Integrare forze fresche nell’unità di crisi ed ascoltare gli operatori”

La guerra contro il Coronavirus in Piemonte non è semplice, ora più che mai serve lo sforzo congiunto di tutte le istituzioni, ad ogni livello. E’ evidente che l’Unità di Crisi regionale abbia la necessità di essere integrata, servono professionalità in grado di gestire questa difficile fase, la Giunta le cerchi e le includa. E’ necessario ascoltare i territori e gli operatori impegnati sul campo, lavorando insieme a loro per trovare le soluzioni migliori. La macchina dell’emergenza, in questo momento, deve funzionare perfettamente!

Non è il momento di criticare il lavoro e l’impegno altrui, piuttosto guardiamo alle altre esperienze, fuori Regione fuori Paese, cerchiamo di cogliere il meglio e applicarlo anche nella nostra Regione.

Servono forze fresche e menti lucide nell’Unità di crisi regionale per affrontare al meglio le criticità. Pensiamo, ad esempio, alla mancanza di dispositivi di protezione individuale denunciata, per l’ennesima volta, dai sindacati di medici ed infermieri. Opportuno migliorare la procedura sui tamponi e la predisposizione di Unità Speciali di Continuità Assistenziale.

Abbiamo chiesto alla Giunta di ricevere in Commissione Sanità un puntuale rendiconto della distribuzione dei DPI, le scelte relative a ricoveri e dismissioni ed i documenti della Commissione tecnico scientifica.

Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte



Di MoVimento 5 Stelle Piemonte:

FONTE : MoVimento 5 Stelle Piemonte