È online l’Avviso pubblico per la gestione del servizio “114 Emergenza Infanzia”

Dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri:

Il 114 è un servizio di utilità sociale promosso dal Dipartimento per le politiche della famiglia a tutela dei soggetti minori in condizione di emergenza e disagio psico-fisico.

L’oggetto dell’Avviso è la concessione del contributo, ai sensi dell’articolo 12, della legge 7 agosto 1990, n. 241 e del decreto interministeriale 6 agosto 2003 recante “individuazione del soggetto gestore del codice di pubblica emergenza 114”, per la gestione del numero pubblico “emergenza infanzia 114” accessibile gratuitamente da parte di chiunque intenda segnalare situazioni di emergenza e disagio che possano nuocere allo sviluppo psico-fisico dei minori.

Il servizio è in grado di fornire consulenza psicologica, psicopedagogica, legale e sociologica, e di intervenire in situazioni di disagio che possono nuocere allo sviluppo psico-fisico dei minori. Lo stesso servizio intende offrire un collegamento in rete con le Istituzioni e le strutture territoriali competenti in ambito sociale, giudiziario e di pubblica sicurezza, seguendo un modello multiagency.

La gestione del “114” è riservata ad enti pubblici e privati, che possono essere raggruppati in strutture associative anche temporanee.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro e non oltre il termine perentorio di scadenza delle ore 12:00 del trentesimo giorno, pena l’irricevibilità, dalla data di pubblicazione  del presente Avviso ed i relativi allegati, ai sensi dell’art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69, sui siti istituzionali: www.politichefamiglia.it,  sezione “Avvisi e Bandi ” e www.governo.it, sezione “Pubblicità legale”.

La scadenza per l’invio è quindi fissata al 27 Marzo 2019, ore 12:00.

Sarà data anche specifica menzione dell’annuncio di pubblicazione del presente Avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata a mano, ovvero tramite raccomandata con Avviso di ricevimento, oppure a mezzo corriere al seguente indirizzo: Presidenza del Consiglio dei Ministri – Servizio conservazione, informatizzazione e ricerca della documentazione –Via dell’Impresa 90 – CAP 00187 Roma.



FONTE : Feed

Recommended For You