Dpcm 10 marzo 2017, ordinanza del Tar Lazio n. 6091 del 2019

Dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri:

Notifica per pubblici proclami in esecuzione dell’ordinanza del TAR Lazio n. 6091 del 2019 resa nel procedimento R.G. n. 11976/2017 promosso dal Comune di Perugia per l’annullamento, tra gli altri, del DPCM 10 marzo 2017, pubblicato nella G.U.R.I. del 29/5/2017, Serie Generale n. 123, Supplemento Ordinario n. 25, avente ad oggetto “Disposizioni per l’attuazione dell’art. 1, comma 439, della L. 11.12.2016 n. 232 (Legge di bilancio 2017)”, limitatamente alla disposizione di cui all’art. 3, comma 4, e della Tabella D del medesimo D.P.C.M. 10 marzo 2017, nella parte in cui fa riferimento al Comune di Perugia, quantificando i rimborsi delle spese sostenute dall’Ente locale per i servizi di giustizia a tutto il 31 agosto 2015 per complessivi € 2.440.201,82, da erogarsi in trenta ratei annuali da € 81.340,06 cadauno e se ne condiziona l’erogazione alla rinuncia a ulteriori pretese, azioni giudiziarie e/o esecutive. 

Viene, altresì, richiesto l’annullamento dell’atto del Ministero della Giustizia, prot. DOG.08/08/2017.0149440.U in data 8/8/2017, a firma del Direttore Generale del Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, con cui detto Dicastero ha aggiunto che, per fruire dell’erogazione di cui sopra, la dichiarazione di rinuncia ad ogni diritto ed azione sul punto, prevista dal citato art. 3 quale condicio sine qua non, deve intervenire entro il 30 settembre 2017, nonché di ogni atto presupposto, connesso e/o conseguente, tra cui la nota, in detto ultimo atto richiamata, non conosciuta, del Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Direzione Centrale della Finanza Locale – prot. 92217 del 1/8/2017.
 



FONTE : Feed

Recommended For You