CURAITALIA: IL PRIMO PASSO DI UN LUNGO PERCORSO

Il decreto “Cura Italia” contiene una serie di provvedimenti per aiutare il Paese ad affrontare tutti i disagi dovuti alla diffusione del #Coronavirus e alle misure restrittive messe in atto per il contenimento del contagio.

Abbiamo fatto un primo passo fondamentale per sostenere famiglie, lavoratori, commercianti e professionisti travolti dalla crisi, andandoci a concentrare sui settori più colpiti come la sanità, la cultura, il turismo, i trasporti, con 25 miliardi di stanziamento che attiveranno flussi di denaro per 350 miliardi.

Abbiamo messo circa 3,5 miliardi che andranno a finanziare il Sistema sanitario nazionale e la Protezione civile, abbiamo previsto l’assunzione di 20mila persone, risorse per il Fondo emergenze nazionali, per gli straordinari del personale sanitario e per l’aumento dei posti letto in terapia intensiva.

Abbiamo previsto la possibilità di assentarsi dal lavoro attraverso un congedo parentale straordinario per poter accudire i figli rimasti a casa da scuola o, in alternativa, diamo un bonus di 600 euro per pagare una baby sitter. Per contribuenti, imprese, autonomi e professionisti, inoltre, sospendiamo il pagamento di Iva, ritenute e contributi.

Sul fronte del lavoro, ci sono anche i fondi per il sostegno al reddito a tutti i lavoratori che in questa fase affronteranno difficoltà o vedranno sospesa la loro attività, c’è la sospensione di tutti i procedimenti di licenziamento in corso e l’incentivazione dello smart working nel pubblico e nel privato.

Per i professionisti con partita iva, lavoratori autonomi o titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa è previsto un bonus di 600 euro, anche se iscritti a casse di previdenza private e ci siamo poi impegnati per il mantenimento dei livelli occupazionali in tutto il Paese e per tutte le imprese, grazie all’estensione della cassa integrazione in deroga.

Il Cura Italia è il primo passo di un lungo percorso per portare il Paese fuori dall’emergenza: ad aprile interverremo in modo poderoso per ristorare le imprese in difficoltà, sbloccare cantieri per miliardi di euro e aiutare lavoratori e famiglie.

L’articolo CURAITALIA: IL PRIMO PASSO DI UN LUNGO PERCORSO sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini