Cronache Parlamentari – 40

Di Giuseppe L’Abbate | Un cittadino in Parlamento:

Come
è iniziata la settimana?

Con
un evento molto triste: un dramma annunciato. Parlo ovviamente dell’incendio
scoppiato a Conversano in Contrada Martucci sulle discariche abbandonate da
anni e su cui manca il controllo degli Enti preposti (Regione e Comune). “La
megadiscarica Martucci abbandonata è divenuta una bomba ad orologeria” lo
denunciammo in un incontro pubblico a Conversano nel lontano settembre 2015
dove partecipai con l’ex operaio della Lombardi Ecologia Domenico Lestingi. Nel
dibattito pubblico si segnalava lo scandalo ambientale di un sito in totale
stato di abbandono e incustodito e dove il pericolo incendio diveniva altissimo
a causa della rete di recinzione in gran parte scomparsa e per le erbacce
rigogliose e secche. All’incontro era presente la consigliera regionale Antonella
Laricchia (M5S) che portò subito la questione all’attenzione della Giunta
regionale guidata da Michele Emiliano. Alla Regione Puglia, infatti,
sarebbe spettata la messa in sicurezza e la bonifica dell’area delle discariche
in Contrada Martucci nel comune del sud est barese ma nulla di tutto ciò è
avvenuto negli anni.

Ma l’incapacità nella gestione
dei rifiuti e il bradipante immobilismo deleterio che contraddistingue
l’operato di Michele Emiliano e dei suoi uomini ha avuto la meglio e nulla è
stato fatto. Almeno sino all’altro giorno quando, post incendio,
l’Amministrazione Loiacono ha finalmente disposto la messa in sicurezza
dell’area.

Si
tratta di un disastro annunciato da anni, da tanti anni. Anni in cui chi
amministra la Regione Puglia ha pensato alle chiacchiere piuttosto che
rispondere ai solleciti di una popolazione che, nonostante avesse provveduto ad
accogliere rifiuti per oltre 35 anni, si ritrovava una bomba ad orologeria
dietro la porta di casa. Denunce e solleciti di cui il Governatore Emiliano se
ne è completamente infischiato, lasciando ora la gente sola in questa giornata
drammatica.

Quali novità ci sono nell’ambito dei controlli delle
contraffazioni sull’olio d’oliva?

Rispondendo
ad una interrogazione in Commissione Agricoltura alla Camera, la
sottosegretaria alle Politiche Agricole Alessandra Pesce ha illustrato i
risultati dei controlli relativi alle truffe sull’olio d’oliva condotti
dall’ICQRF, l’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione
frodi dei prodotti agroalimentari. Se nel 2018 sono stati effettuati sequestri
per quasi 139mila euro, nei primi sei mesi del 2019 l’ammontare si attesta sui
60mila euro.

Grazie
all’istituzione del registro telematico degli oli d’oliva, il controllo è
diventato più puntuale e tempestivo, proprio grazie al monitoraggio dei flussi
di olio movimentati. Anche il Parlamento, poi, è pronto a fare la sua parte
contro i fenomeni contraffattivi e l’illecita commercializzazione di oli
riportanti l’indicazione di un’origine diversa da quella effettiva, a tutela
del pregio e dell’eccellenza dei prodotti nazionali. Ci accingiamo finalmente a
discutere in Commissione Agricoltura alla Camera, infatti, la mia proposta di
legge per l’adeguamento dell’impianto sanzionatorio in grado di garantire la
certezza della pena per i furbetti dell’olio d’oliva che saranno puniti con più
precisione e consistenza.

Come
procedono i lavori in Commissione Agricoltura?

Questa settimana abbiamo audito il dimissionario assessore alle politiche agricole della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, quale rappresentante della Conferenza delle Regioni e delle province autonome. I temi all’ordine del giorno sono stati sia il fenomeno del “caporalato” in agricoltura sia le proposte di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio di riforma della politica agricola comune (PAC) per il periodo 2021-2027.

Quali
eventi questa settimana?

Ho
avuto il piacere e l’onore di partecipare all’Assemblea Nazionale
dell’Associazione dei Consorzi di Bonifica (ANBI) dal titolo “Acqua e terra,
quale sostenibilità?”. Assieme ai rappresentanti dei 142 Consorzi di bonifica
italiani, ci siamo confrontati sui temi della bonifica, della irrigazione,
della difesa del suolo, della tutela e della valorizzazione ambientale ma anche
del ruolo strategico dei Consorzi per la produzione agricola e il successo
delle produzioni agroalimentari italiane. Gli oltre 641 milioni di euro
sbloccati dal Governo e destinati a finanziarie complessivamente 75 opere per
il potenziamento della infrastruttura idraulica del territorio attiveranno, a
regime, 3.200 nuovi posti di lavoro.

Ieri
sera (giovedì 4 luglio), invece, è stata la volta di Alessandro Di Battista che
è ritornato al Festival Il Libro Possibile per presentare il suo ultimo libro
“Politicamente Scorretto” in compagnia di Alessio Giannone, in arte Pinuccio, e
Franco Bechis direttore del quotidiano Il Tempo.

The post Cronache Parlamentari – 40 appeared first on Giuseppe L’Abbate | Un cittadino in Parlamento.



FONTE : Giuseppe L’Abbate | Un cittadino in Parlamento