Coronavirus, i numeri regionali da chiamare per l’emergenza

Siamo in una situazione di emergenza sanitaria. Non serve farsi prendere dal panico saccheggiando i supermercati, ma serve senso civico, senso di comunità e responsabilità personale. 

E la responsabilità nasce quando c’è consapevolezza. La consapevolezza viene garantita dall’informazione, dalla trasparenza, viene garantita spiegando ciò che accede. Ed è quello che oggi stiamo facendo. Da lì arriva la forza, arriva il coraggio che vince la paura, arriva la responsabilità, la solidarietà. 

Lo Stato c’è, il governo sta facendo tutto il necessario. Stiamo potenziando gli ospedali, stiamo mettendo in campo risorse per le famiglie, le imprese, il turismo. Ma i cittadini devono fare la loro parte. 

Attenersi alle norme che vengono approvate in questi giorni è l’unica cosa da fare. Ed è fondamentale. Informatevi dai canali ufficiali e non sminuite niente di quanto viene detto. 

Le Istituzioni stanno lavorando per garantire la salute di tutti e tutti devono impegnarsi per aiutare le Istituzioni a circoscrivere i contagi. 

Sul sito del ministero della Salute ci sono tutte le informazioni. Ecco cosa fare e chi chiamare se abbiamo il dubbio di aver contratto il coronavirus. 

A chi rivolgersi 

In caso di sintomi o dubbi, rimani in casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma chiama al telefono il tuo medico di famiglia, il tuo pediatra o la guardia medica. Oppure chiama il numero verde regionale. 

Numeri verdi regionali 

Le Regioni hanno attivato numeri dedicati per rispondere alle richieste di informazioni e sulle misure urgenti per il contenimento e la gestione del contagio del nuovo coronavirus in Italia: 

  • Basilicata: 800 99 66 88  
  • Calabria: 800 76 76 76 
  • Campania: 800 90 96 99 
  • Emilia-Romagna: 800 033 033 
  • Friuli Venezia Giulia: 800 500 300 
  • Lazio: 800 11 88 00 
  • Lombardia: 800 89 45 45 
  • Marche: 800 93 66 77 
  • Piemonte
    • 800 19 20 20 attivo 24 ore su 24 
    • 800 333 444 attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 20 
  • Provincia autonoma di Trento: 800 867 388 
  • Provincia autonoma di Bolzano: 800 751 751 
  • Puglia: 800 713 931 
  • Sardegna: 800 311 377 
  • Sicilia: 800 45 87 87 
  • Toscana: 800 55 60 60 
  • Umbria: 800 63 63 63 
  • Val d’Aosta: 800 122 121 
  • Veneto: 800 462 340 

Altri numeri utili dedicati all’emergenza nuovo coronavirus: 

Abruzzo 

Nella Regione Abruzzo per l’emergenza sanitaria sono attivi i seguenti numeri: 

  • ASL n. 1 L’Aquila:118 
  • ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto: 800 860 146 
  • ASL n. 3 Pescara: 118  
  • ASL n. 4 Teramo: 800 090 147 

 Liguria  

  • Nella Regione Liguria è attivo il numero di emergenza coronavirus 112 

Molise 

  • Nella Regione Molise per informazioni o segnalazioni sono attivi i numeri:  0874 313000 e 0874 409000    

Piacenza 

  • Nel Comune di Piacenza per informazioni contattare il 0523 317979: attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13 

Numero di pubblica utilità 1500 

Attivo anche il numero di pubblica utilità 1500 del Ministero della Salute. 

Numero unico di emergenza 

Contattare il 112 oppure il 118 soltanto se strettamente necessario.   

 

L’articolo Coronavirus, i numeri regionali da chiamare per l’emergenza proviene da Il Blog delle Stelle.



Di Il Blog delle Stelle:

FONTE : Il Blog delle Stelle