Continuiamo per cambiare l’Italia. E anche l’Europa!

Di Il Blog delle Stelle:

Ciao!Ieri si sono concluse le votazioni per i candidati alle europee e presto vi svelerò anche i nomi dei capilista di tutte le circoscrizioni. Vi stupiranno, ve lo assicuro. La nostra campagna sarà capillare e contiamo su di voi, su tutti gli iscritti, su tutti gli attivisti, su tutti i nostri sostenitori. Come sempre ci sarà chi si dedicherà ai banchetti, chi farà volantinaggio, chi aiuterà con i palchi, chi ci sosterrà con una donazione. Voi e solo voi siete i nostri finanziatori e siete gli unici a cui dobbiamo rendere conto. Non abbiamo lobby o multinazionali che ci supportano. Si tratta di un punto d’orgoglio, di un vanto che dobbiamo tenerci stretto. Il MoVimento 5 Stelle continua a rifiutare qualsiasi forma di finanziamento pubblico. Noi abbiamo un’altra idea di fare politica. Ed è questo che gli altri non hanno capito.�Dicono che siamo l’anti politica, ma noi siamo un’altra politica!Dimostriamoglielo. Dimostriamogli che la nostra idea funziona, che la politica si può fare dal basso con la forza dei cittadini. Per questo vi chiedo di contribuire con una donazione alla campagna del MoVimento 5 Stelle andando al link: https://dona.ilblogdellestelle.it/?o=1Queste elezioni saranno importanti per l’Europa, ma anche per l’Italia. Il MoVimento 5 Stelle farà un gruppo europeo nuovo, con forze politiche giovani, completamente svincolate dalle ideologie. Lontanissime da quella preoccupante estrema destra intollerante e da quella finta sinistra che fa gli interessi dei grandi evasori, non delle persone normali, colpevole di aver fatto crescere la disuguaglianza in tutta Europa a livelli mai visti prima. Bisogna cambiare tutto. Bisogna cambiare le politiche e bisogna cambiare le parole. Bisogna rimettere al centro delle politiche di tutta Europa i diritti sociali, l’ambiente, la lotta all’evasione, il sostegno alle piccole e medie imprese, la tecnologia, l’innovazione: il futuro.Lo stiamo facendo per cambiare l’Italia. Lo faremo per cambiare l’Europa.

Pubblicato da Luigi Di Maio su Venerdì 5 aprile 2019

 

Ieri abbiamo concluso le votazioni per i candidati alle europee, presto avremo anche i capilista di tutte le circoscrizioni e vi assicuro che vi stupiranno perché saranno persone eccezionali. I nostri candidati per le europee li abbiamo scelti insieme con delle votazioni online, liberamente e scegliendoli in base al merito e alle competenze. Sono candidati di cui siamo orgogliosi e faccio già da adesso il mio in bocca al lupo a chi di loro entrerà in lista.
Presto vi presenterò questi 76 candidati e li presenteremo a tutti gli italiani. Come MoVimento 5 Stelle abbiamo il dovere di supportarli in tutti i modi e di aiutarli sul territorio. Dobbiamo mettercela tutta perché abbiamo iniziato un lavoro e lo dobbiamo portare a termine. Non è il momento di abbassare la guardia, anzi, questo è il momento di tirare fuori tutte le nostre energie. Io lo faccio ogni giorno, so che lo fate anche voi e in questi mesi dobbiamo dare tutto noi stessi.

La nostra campagna sarà capillare e contiamo su di te, su tutti gli iscritti, su tutti gli attivisti, su tutti i nostri sostenitori. Come sempre ci sarà chi si dedicherà ai banchetti, chi farà volantinaggio, chi aiuterà con i palchi, chi ci sosterrà con una donazione. Voi e solo voi siete i nostri finanziatori e siete gli unici a cui dobbiamo rendere conto. Non abbiamo lobby o multinazionali che ci supportano. E’ un punto d’orgoglio questo, un vanto che dobbiamo tenerci stretto.
E spero che sarete in tanti a donare perché il MoVimento 5 Stelle continua a rifiutare qualsiasi forma di finanziamento pubblico. Al Senato il Pd ha addirittura depositato di recente una proposta per reintrodurre il vecchio finanziamento pubblico ai partiti per 90 milioni di euro e un’altra per alzarsi gli stipendi.
Queste proposte non passeranno mai finché il MoVimento resterà al governo, perché noi abbiamo un’altra idea di fare politica. Ed è questo che gli altri non hanno capito.

Dicono che siamo anti politica, ma noi siamo un’altra politica! Dimostriamoglielo. Dimostriamogli che la nostra idea funziona. Che la politica si può fare dal basso, con la forza dei cittadini. Per questo vi chiedo di contribuire con una donazione alla campagna del MoVimento 5 Stelle andando al link che leggete qui sotto:

dona.ilblogdellestelle.it/

Queste elezioni saranno importanti per l’Europa, ma anche per l’Italia. È tempo di cambiarla quest’Europa. Il MoVimento 5 Stelle farà un gruppo europeo nuovo, con forze politiche nuove e giovani, completamente svincolate dalle ideologie, lontanissima da quell’estrema destra intollerante che cresce e che onestamente mi preoccupa, ma anche da quella finta sinistra che fa gli interessi dei grandi evasori e non delle persone normali e che ha la colpa di aver fatto crescere la disuguaglianza in tutta Europa a livelli mai visti prima.

Bisogna cambiare tutto. Bisogna cambiare le politiche e bisogna cambiare le parole. Bisogna rimettere al centro delle politiche di tutta Europa i diritti sociali, l’ambiente, la lotta all’evasione, il sostegno alle piccole e medie imprese, la tecnologia e l’innovazione, il futuro.
Il 4 marzo l’Italia ha iniziato a cambiare. E prima di tutto sono cambiate le parole. Non si parla più di privilegi, ma di diritti. Non si parla di pensioni d’oro, ma di pensioni minime. Non si parla di banchieri, ma di risparmiatori. In questi mesi di governo abbiamo iniziato a fare le prime cose che avevamo promesso.
Quelle che avevamo ritenuto più urgenti. Il Reddito di cittadinanza per i più poveri, quota 100 e pensione di cittadinanza per i pensionati, il decreto dignità che ha iniziato a smantellare il jobs act per ripristinare i diritti dei lavoratori, il risarcimento dei truffati. Ci siamo occupati delle emergenze sociali, per una questione di oggettive priorità. E nel mentre abbiamo eliminato un po’ di privilegi come i vitalizi e le pensioni d’oro e abbiamo recuperato un po’ di soldi. Ma abbiamo ancora un sacco di cose da fare per realizzare i 20 punti che abbiamo presentato per cambiare il Paese. Dobbiamo realizzare le misure per le famiglie, con incentivi per chi ha bisogno della babysitter e per comprare i pannolini, per gli asili nido. Dobbiamo diminuire le tasse per le persone e per le imprese. Dobbiamo garantire un salario minimo a tutti i lavoratori, oggi in milioni sono sottopagati. Dobbiamo garantire la parità salariale tra uomo e donna. Dobbiamo garantire che vada avanti chi se lo merita, non i figli di. Dobbiamo rompere la burocrazia imperante ovunque. Abbiamo veramente un grosso lavoro da fare ancora.

Non dobbiamo fermarci. Noi del MoVimento siamo sempre osteggiati. Alcuni avrebbero preferito lasciare tutto così come era e vorrebbero che ci fermassimo adesso. Basta vedere come ci dipingono ancora oggi i giornali e le tv. Noi non possiamo e non dobbiamo fermarci. Dobbiamo continuare per cambiare.
Non ci sono bastati 10 mesi, non ci basteranno probabilmente i prossimi 10 e i 10 dopo ancora. Ma alla fine di questi 5 anni sono sicuro che l’Italia sarà diversa, più all’altezza dei nostri sogni e delle nostre aspettative. E noi non dobbiamo mollare, né adesso né tra altri dieci mesi. Io ho ben chiaro quello che abbiamo fatto (i risultati presto inizieranno a vedersi) e io ho ben chiaro quello che ancora dobbiamo fare per cambiare il Paese e portarlo nel futuro.
Conto sul vostro sostegno per le esigenze della campagna, per le donazioni, per il nostro morale. So che come sempre non mancherà. Continuiamo per cambiare l’Italia. E anche l’Europa.

DONA ORA

L’articolo Continuiamo per cambiare l’Italia. E anche l’Europa! proviene da Il Blog delle Stelle.



FONTE : Il Blog delle Stelle