Consiglio regionale. Conca (M5S): “Necessario un servizio di bus navetta che colleghi la sede alla stazione centrale”

“È passato un anno dal trasferimento del Consiglio regionale nella sede di Via Gentile e niente è stato fatto per quanto riguarda il miglioramento dei servizi per dipendenti e visitatori. Già lo scorso anno avevo sollecitato la partenza di un servizio di bus navetta dal lunedì al venerdì con una coppia di corse ogni mezz’ora dalle 7 alle 19 per collegare la stazione centrale al Consiglio regionale. Uno shuttle bus fondamentale sia agli oltre mille lavoratori del Consiglio Regionale e degli uffici della Giunta, che ai circa mille cittadini che quotidianamente afferiscono, molto spesso impossibilitati a raggiungere la sede a causa dei pochi collegamenti. Allora mi era stato promesso che il servizio sarebbe partito subito dopo l’iniziale periodo di assestamento dopo il trasferimento nei nuovi uffici, ma alla vigilia del primo anniversario tutto è ancora fermo. Una miriade di uffici pubblici, Corecom, Biblioteca, Garanti dei disabili, minori e detenuti abbondanti a se stessi. Dipendenti che decidono di andarsene in mobilità o in comando presso altri enti pubblici”. Lo denuncia il consigliere del M5S Mario Conca, che torna anche a chiedere l’apertura della mensa, un bancomat e la gara d’appalto per dotare gli uffici di tende.

Con l’arrivo della bella stagione continua Conca per i dipendenti diventa impossibile lavorare con la luce del sole accecante. La scorsa estate ci si è attrezzati con ‘tende’ di fortuna, ovvero fogli di giornale usati per coprire le finestre, ma non è possibile andare avanti così. Così come non è possibile che i dipendenti siano costretti a fare vere e proprie corse contro il tempo per poter pranzare, vista l’esistenza di una sola mensa a disposizione di dipendenti, visitatori del Consiglio e degli uffici regionali. Che fine hanno fatto la mensa e il ristorante che avrebbero dovuto aprire al piano terra del palazzo consiliare pochi mesi dopo l’inaugurazione? Spesso il pos del punto ristoro non funziona e non vi è un bancomat per poter prelevare contante, ma dove viviamo? All’IRCCS di Castellana Grotte ve ne sono addirittura due. Ormai non se ne sente neanche più parlare. Il tutto senza considerare gli ascensori panoramici del corpo est non funzionanti da mesi e le altre criticità con cui conviviamo. Speriamo che per il primo compleanno di questa sede il regalo per chi ci lavora siano servizi più efficienti”.



Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia