Con lo Spazza Corrotti, la corruzione non conviene piu’ a nessuno.

di Manlio Di Stefano:

Io sarò anche un manettaro ma l’idea che un corrotto come Formigoni, per decenni sostenuto dalla “élite” politica e sociale lombarda, finisca al gabbio per merito dello Spazza Corrotti del Ministro Alfonso Bonafede mi dà un gran gusto.

E mi dà ancora più gusto che a certificare la bontà della nostra norma sia un pezzo grosso di Forza Italia (partito fondato con la Mafia siciliana) come Renato Schifani che afferma a riguardo:
“Lo andrò a trovare presto. Rispetto la decisione dei giudici, mi duole che fino ad un mese fa la pena sarebbe stata espiata secondo un rito più umano, che avrebbe previsto misure alternative. E non come avverrà ora per la legge spazzacorrotti”.

Formigoni, infatti, dovrà andare in carcere senza godere dei benefici penitenziari, a partire dalla detenzione domiciliari prevista per gli ultrasettantenni, ma esclusa per i condannati per reati contro la pubblica amministrazione dalla nuova legge.
Grazie MoVimento 5 Stelle, grazie Alfonso Bonafede.
Avanti così.