CON IL TAGLIO ALLE PENSIONI D’ORO RISTABILIAMO EQUITÀ E GIUSTIZIA SOCIALE

In Italia ci sono persone che per anni hanno percepito pensioni che dire di lusso è poco, arrivando a prendere anche 90 mila euro al mese di pensione d’oro.

Alla faccia di chi si spacca mani e schiena per una vita e per una pensione 100 volte minore: tutto questo in un Paese normale non era più accettabile.

Il MoVimento 5 Stelle si è sempre opposto a tali soprusi ai danni della stragrande maggioranza degli italiani e per questo, appena siamo arrivati al governo, abbiamo iniziato a cancellarli, anche per rispetto di tutte le persone oneste.

Il taglio delle pensioni d’oro entrato in vigore il 1 giugno 2019 va dal 15 al 40% per le pensioni comprese tra 100mila e più di 500mila euro lordi all’anno: per intenderci, chi incassa da 5mila euro al mese in su.

Il risparmio che si ottiene è di oltre 400 milioni di euro che potranno essere utilizzati per sostenere le fasce più deboli: con il taglio delle pensioni d’oro ristabiliamo equità e giustizia sociale.

CON IL TAGLIO ALLE PENSIONI D’ORO RISTABILIAMO EQUITÀ E GIUSTIZIA SOCIALE - m5stelle.com - notizie m5s

L’articolo CON IL TAGLIO ALLE PENSIONI D’ORO RISTABILIAMO EQUITÀ E GIUSTIZIA SOCIALE sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini