Come funziona il “sistema meriti” per i candidati M5S alle elezioni #europee

di Rossella de Angelis:

Come funziona il “sistema meriti” per le candidature del MoVimento 5 Stelle alle elezioni #europee?

Il “sistema meriti” consente agli elettori di poter ordinare e scegliere i #candidati tenendo conto di diversi fattori, in parte legati al curriculum e alla conoscenza delle lingue, ma anche alle attività svolte per il MoVimento e su #Rousseau.

In sede di votazione online, infatti, questi “meriti” saranno visibili sul profilo dei candidati che possiedono determinate caratteristiche o che hanno svolto particolari attività.

Nello specifico, esistono nove “meriti” che possono essere attribuiti a ciascun candidato e sono suddivisi per diverse aree:

Meriti generati dalle attività di partecipazione
– Cittadinanza attiva e partecipazione ad eventi nazionali: merito di partecipazione assegnato se il candidato ha svolto l’attività di rappresentante di lista oppure se è stato volontario nell’organizzazione di Italia 5 Stelle o del Villaggio Rousseau.
– Attività di partecipazione attraverso la piattaforma Rousseau*: merito di partecipazione assegnato se il candidato ha organizzato sul suo territorio almeno 3 call to action oppure se ha presentato almeno una proposta di legge che è stata inserita in una sessione di voto di Lex Iscritti oppure, nel caso di iscritti portavoce, se ha inserito almeno 10 atti nella sezione di Sharing o organizzato 2 eventi ufficiali (Activism).

Meriti legati alle caratteristiche del profilo del candidato
– Curriculum e titolo di studio: merito che segnala se il candidato ha conseguito una laurea triennale o specialistica (magistrale) o un dottorato di ricerca o un master post-laurea. All’interno del profilo saranno visibili i dettagli relativi agli specifici titoli di studio.
– Conoscenza della lingua inglese**: merito che indica se il candidato possiede almeno il livello B2 – Livello intermedio superiore della conoscenza della lingua inglese (QCER – Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza della lingua)

Meriti per le attività di formazione
– Partecipazione ad attività formative sui territori*: merito assegnato se il candidato ha partecipato ad almeno un incontro formativo all’interno di un Open Day Rousseau o di un Villaggio Rousseau.
– Formazione online (corsi e-learning di Rousseau)*: merito attribuito se il candidato ha superato i test di almeno tre moduli dei corsi E-Learning presenti sulla piattaforma Rousseau.

Meriti speciali
– Riconoscimenti, menzioni speciali e premi: merito attribuito ai candidati che, in considerazione del proprio curriculum, hanno ottenuto riconoscimenti pubblici rilevanti, menzioni speciali, premi riconducibili a svariati ambiti (sociali, sportivi, culturali, imprenditoriali etc).
– “Supercompetenti”: merito attribuito se il candidato possiede un alto livello di specializzazione in un determinato campo professionale o di ricerca o se presenta nel suo curriculum esperienze lavorative di eccellenza.

Un ulteriore “merito” viene attribuito se il candidato ha già svolto un mandato elettivo, è stato cioè un portavoce del MoVimento 5 stelle.
L’ordine di presentazione dei candidati, in sede di votazione, sarà determinata dal possesso dei “meriti”. I candidati che possiedono il maggior numero “meriti” saranno visualizzati dagli elettori nelle posizioni più alte dell’elenco di presentazione. Qualora i candidati avessero pari “meriti”, l’ordine di presentazione avverrà in maniera randomica all’interno di quella specifica posizione nell’elenco.

* Per quanto riguarda le elezioni #Europee2019 saranno attribuiti sul profilo del candidato i meriti determinati da attività svolte entro e non oltre la data del 10 marzo 2019.

**Verranno effettuate attività di verifica sulle informazioni inserite dai candidati e, se necessario, verrà richiesta al candidato documentazione a prova di quanto dichiarato….

Per i 2600 candidati😉…

Potrebbe interessarti anche: