Collegi revisori dei conti. M5S: “Dopo la diffida le nomine, ma mancano ancora la Asl di Foggia e Ospedali Riuniti” 

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

“Speravamo di non dover aspettare altri mesi per la nomina da parte della Regione dei componenti del collegio dei revisori dei conti per la Asl di Foggia e Ospedali Riuniti, e invece finora tutto tace. In fondo, i collegi sindacali risultano scaduti solo dal 2016 e Emiliano non ha ancora fatto niente”, lo dichiarano i consiglieri del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia, Rosa Barone e Marco Galante che hanno inviato un sollecito al presidente Emiliano, dopo la diffida dello scorso luglio. 

“Dopo la nostra diffida – spiegano i pentastellati – la Regione Puglia ha provveduto a designare, con enorme ritardo, i propri componenti dei collegi dei revisori dei conti delle Asl e delle aziende sanitarie pugliesi. Ma all’appello mancavano allora e continuano a mancare adesso le designazioni per la Asl di Foggia e gli Ospedali Riuniti. È molto grave che a causa dei ritardi della Giunta – incalzano i consiglieri – per mesi questi collegi non abbiano potuto costituirsi e di conseguenza svolgere il ruolo fondamentale che la legge assegna loro: garantire la proficuità, la correttezza e la regolarità delle gestioni di enti ed organismi pubblici”. 

I collegi dei revisori dei conti delle aziende sanitarie sono composti da tre componenti, nominati rispettivamente dai Ministeri dell’Economia e della Salute e dalla Giunta Regionale. Alla scadenza del mandato è possibile una proroga di 45 giorni fino alle designazioni dei nuovi componenti, termine che in Puglia era stato ampiamente superato, visto che la nomina manca da oltre tre anni. 

“Solo l’ultima di una lunga serie di inadempienze da parte della giunta Emiliano che dimostra ancora una volta la propria inadeguatezza. Per essere considerato un buon governatore non bastano solo le parole, ma occorre occuparsi del territorio a 360°, cosa che Emiliano finora non ha fatto. Staremo a vedere – concludono – quanto dobbiamo ancora aspettare per questa nomina fondamentale per il controllo e la regolarità degli organismi pubblici”. 



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia