CHIAMPARINO PRENDE IN GIRO TORTONA E GLI OPERATORI SANITARI DELL’OSPEDALE. QUESTA MOSSA NON FA DIMENTICARE IL PASSATO

Di MoVimento 5 Stelle Piemonte:

Chiamparino e la sua Giunta hanno smantellano l’ospedale Sant’Antonio e Margherita di Tortona (AL), chiudendo i reparti di Neurologia, Urologia, Ginecologia, Ostetricia, Pediatria ed in ultimo Cardiologia, nonostante i grandi investimenti fatti anche con i soldi della Fondazione CRT di Tortona. Adesso, ad appena tre settimane dalle elezioni regionali, la Giunta regionale annuncia lo spostamento da Ovada del reparto di fisioterapia che non compensa in alcun modo quanto perso in questi anni. Una presa in giro nei confronti dei cittadini di Tortona e degli operatori sanitari che, tra grandi difficoltà, tengono in piedi quello che rimane di questo importante presidio sanitario.

Non bastano queste passerelle pre elettorali per far dimenticare lo scempio consumato su questo territorio. Questo ospedale è stato, di fatto, svuotato e privato di importanti servizi per la salute dei cittadini costretti a farsi curare in Lombardia e Liguria.

Nel corso della mattinata abbiamo fatto visita, oltre che all’ospedale di Tortona, anche a quello di Novi Ligure. Una realtà importante per i cittadini della provincia di Alessandria che deve fare i conti, ogni giorno, con la carenza di personale e l’assenza di un numero adeguato di figure specialistiche importanti (ematologi, pneumologi, ginecologi,pediatri ed anestesisti) anche a seguito dello spostamento di utenza da Tortona e Acqui Terme (ospedali entrambi declassati).

Con il Movimento 5 Stelle la sanità in Provincia di Alessandria #CambiaPasso. Vogliamo restituire a Tortona i servizi sottratti dalla Giunta Chiamparino e lavorare per aumentare il personale sanitario sull’intera provincia lavorando in stretta sinergia con il Ministero della Salute per rivedere le norme di formazione dei medici specializzandi.

Giorgio Bertola, Candidato Presidente Regione Piemonte



FONTE : MoVimento 5 Stelle Piemonte