Che ne è stato dell’EX GIL di Conversano?

Di Rosa D’Amato – Portavoce M5s nel Parlamento EU:

L’ex G.I.L. di Conversano (Bari) è un ex dormitorio, poi nel tempo utilizzato come scuola, poliambulatorio, sede di associazioni di volontario. Dopo 15 anni di degrado e abbandono, l’immobile è stato ristrutturato, per essere adibito a Casa Famiglia, anche grazie al cofinanziamento da parte del Programma Operativo F.E.S.R. Regione Puglia 2007-2013.
Il Comune di Conversano ha avviato nel 2018 una indagine di mercato per la preselezione di operatori qualificati per l’avviamento e la Gestione della casa famiglia con servizi formativi per l’inserimento socio lavorativo di persone con disabilità nell’ambito del progetto denominato “… DI TESTA PROPRIA”.

Ad oggi, a un anno dalla sua inaugurazione, la Casa Famiglia non risulta avviata. Per questo ho chiesto alla Commissione di verificare se il finanziamento concesso sia stato correttamente utilizzato.

Ecco il testo dell’interrogazione:


Interrogazione con richiesta di risposta scritta alla Commissione

Articolo 138 del regolamento – Rosa D’Amato (NI)

Oggetto: EX GIL – Conversano

L’ex G.I.L. di Conversano fu costruito come dormitorio, poi nel tempo utilizzato, come scuola, poliambulatorio, sede di associazioni di volontario. Dopo 15 anni di degrado e abbandono, l’immobile è stato ristrutturato, per essere adibito a Casa Famiglia, anche grazie al cofinanziamento da parte del Programma Operativo F.E.S.R. Regione Puglia 2007-2013 Asse III Linea di Intervento 3.2. 
In data 20/12/2018 è stato pubblicato sul sito del comune di Conversano l’avviso pubblico di avvio di una indagine di mercato finalizzata alla preselezione di operatori economici in possesso di adeguata qualificazione interessati ad essere inclusi nella lista dei soggetti da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione di un avviso di gara, attraverso il soggetto aggregatore EmPulia, per l’affidamento della concessione per l’avviamento, l’organizzazione e la gestione della Casa Famiglia con servizi formativi alle autonomie per l’inserimento socio lavorativo di persone con disabilità e della struttura residenziale socio-assistenziale realizzata nell’immobile di proprietà del Comune capofila di Conversano già “Casa della G.I.L.”, nell’ambito del progetto denominato “… DI TESTA PROPRIA”.

Può la Commissione: verificare se il finanziamento concesso per la ristrutturazione della ex Casa della GIL a valere sul FESR 2007/2013 è stato correttamente utilizzato, dato il mancato avviamento della Casa famiglia? 

La risposta della Commissione

ITE-002157/2019Risposta di Johannes Hahn
A nome della Commissione europea(5.8.2019)
Stando alle informazioni fornite dalle autorità regionali della Puglia, il progetto relativo all’edificio G.I.L. a Conversano, finanziato dal programma operativo regionale Puglia a titolo del Fondo europeo di sviluppo regionale per il periodo 2007-2013 è stato completato ma non è ancora in fase operativa. Ciò è dovuto al ritardo nella selezione dell’operatore “Società Cooperativa Occupazione e Solidarietà”, che è stato selezionato mediante una procedura negoziata effettuata attraverso la piattaforma regionale di e-procurement EmPULIA. Secondo le informazioni fornite dall’autorità di gestione il progetto sta per diventare operativo.



FONTE : Rosa D’Amato – Portavoce M5s nel Parlamento EU